fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Ricerca Top

Niguarda, buoni risultati da nuovo farmaco per carcinoma del colon-retto HER2-positivo

Redazione 1 Giugno 2020
Social

Presentati il 29 maggio al prestigioso congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (#ASCO20), quest’anno in remoto, i risultati dello studio clinico denominato “DESTINY-CRC01”, che vede coinvolto come ente principale il Niguarda Cancer Center di Milano: un farmaco, sperimentato all’Ospedale Niguarda, ha dimostrato un tasso di risposta tumorale del 45% nei pazienti con carcinoma del colon-retto HER2-positivo.

Si è trattata di una sperimentazione clinica che ha coinvolto pazienti con tumore metastatico al colon retto e positivi per il recettore HER2. Lo studio è frutto della collaborazione con  l’Istituto Nazionale Tumori e l’Istituto Oncologico del Veneto e centri oncologici in Giappone, Corea e negli Stati Uniti d’America . 

Fino ad oggi non è ancora registrato un farmaco approvato per il trattamento specifico di questa forma di carcinoma, che colpisce circa il 2-5% dei pazienti con tumore del colon-retto

“Si tratta di risultati importantissimi e passi avanti sorprendenti per la cura di pazienti per cui ad oggi, in caso di avanzamento della malattia, rimangono poche opzioni di cura”, ha detto Salvatore Sienaprincipal investigator dello studio, Direttore del Niguarda Cancer Center e Professore di Oncologia Medica presso l’Università degli Studi di Milano.

Il cancro al colon retto, abbastanza raro prima dei 40 anni, è sempre più frequente a partire dai 60 anni ed è considerato il secondo tumore più comune nelle donne e il terzo negli uomini.

Nel 2018, oltre 1,8 milioni di persone in tutto il mondo hanno ricevuto diagnosi di carcinoma del colon-retto e circa 880.800 sono morti a causa della malattia. Circa il 25% arriva alla diagnosi quando il tumore è già in metastasi, il che significa che si è diffuso anche in altri organi. 

Cercare di offrire risposte e risultati concreti è proprio l’obiettivo della sperimentazione “DESTINY-CRC01″che è stata finanziata da Daiichy Sankyo e AstraZeneca.

Fonte: www.ospedaleniguarda.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:
Menu