fbpx



Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Comunicazioni Notizie Locali Lazio Notizie Locali Lombardia Notizie Locali Piemonte

Obbligo vaccinale e Green Pass per negozi: tutte le novità

blank
Redazione 5 Gennaio 2022
blank

Il Consiglio dei Ministri ha appena approvato il decreto contenente le nuove norme e misure per il contenimento della pandemia di Covid: istituito l’obbligo vaccinale per over 50, obbligo di Green Pass per accedere a negozi e servizi, novità sulle quarantene a scuola.

I provvedimenti «vogliono preservare il buon funzionamento delle strutture ospedaliere e, allo stesso tempo, mantenere aperte le scuole e le attività economiche», ha detto il premier Mario Draghi.
Andiamo a vedere nel dettaglio le novità.

Obbligo vaccinale per over 50

Le novità più importanti sono quelle riguardanti l’obbligo vaccinale per over 50.

– Obbligo di vaccinazione per gli over 50
 che non lavorano (fino al 15 giugno);

 Dal 15 febbraio 2022 obbligo di super green pass (che viene dato a chi è vaccinato o guarito dal Covid) per tutti gli over 50 sui luoghi di lavoro pubblici e privati.

L‘obbligo vaccinale si applica a tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, e prevede eccezioni per casi di «accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore».

Le sanzioni

A partire dal 15 febbraio i lavoratori pubblici e privati – compresi quelli in ambito giudiziario e i magistrati – che hanno compiuto 50 anni, dovranno esibire al lavoro il Super Green pass, che si ottiene con il vaccino o con la guarigione dal Covid. Chi non lo farà non riceverà lo stipendio ma conserverà il posto di lavoro e sarà considerato “assente ingiustificato, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro, fino alla presentazione”.

L’accesso ai luoghi di lavoro senza Super green pass è vietato e chi non rispetta il divieto subirà una sanzione amministrativa tra 600 e 1500 euro. Tutte le imprese potranno sostituire i lavoratori sospesi perché sprovvisti di certificazione verde. La sostituzione rimane di dieci giorni rinnovabili fino al 31 marzo 2022.

Green pass base: dove sarà sufficiente?

Fino al 31 marzo 2022 dovranno avere il green pass base (e non il super green pass):

 lavoratori e clienti dei servizi alla persona (estetisti, parrucchieri: l’obbligo scatta dal 20 gennaio)
 i lavoratori e clienti di servizi commerciali (come le banche: dal 1 febbraio al 31 marzo)
– lavoratori e clienti di negozi e centri commerciali (dal 1 febbraio al 31 marzo)
– i lavoratori e gli utenti di uffici pubblici, Comuni, Province, Regioni
 (dal 1 febbraio al 31 marzo)
– lavoratori e utenti di servizi pubblici (Poste, Inps, Inail: dal 1 febbraio al 31 marzo)
.

Non è prevista la necessità di avere il green pass base per lavoratori e clienti dei negozi di alimentari
 e farmacie

La tabella che spiega dove usare il green pass base e dove quello rafforzato

Quello che si può fare (o non fare) con green pass base e rafforzato ad oggi, 12 gennaio. Nei prossimi giorni, come scritto nel paragrafo qui sopra, verranno attuate le nuove regole che imporranno l’uso del green pass da tampone per accedere ai servizi alla persona, agli uffici, ai negozi.

Smart working

Firmata una circolare per sensibilizzare le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati a usare pienamente gli strumenti di flessibilità che le discipline di settore già consentono sul ricorso al telelavoro (smart working). 

Scuole: novità per la quarantena e i test

Alle scuole elementari, con un solo contagio, la classe resterà in presenza con testing di verifica, ma con due contagi andrà tutta in Dad.
Alle scuole superiori e alle medie la Dad scatterebbe solo al quarto caso di positività in classe, mentre con tre casi resterebbero in presenza solamente i vaccinati, ma comunque monitorati (Dad per i non vaccinati). Anche alle superiori, con fino a due casi è prevista autosorveglianza per tutti e utilizzo delle mascherine Ffp2.
Per i nidi e materne da 0-6 anni, nel caso di 1 positivo scatterà la quarantena per tutta la classe.

Nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, gli studenti che dovranno fare autosorveglianza potranno essere sottoposti a test gratuitamente. Per questo il Commissario per l’Emergenza ha autorizzato lo stanziamento 92 milioni e 505mila euro fino al 28 febbraio.

Dove potrà andare chi non ha il green pass?

Quali attività resteranno dunque aperte anche a chi è privo di certificazione verde? Solamente le più essenziali: farmacie e negozi di alimentari (dunque anche i supermercati).

Fonte: Governo

Tags: