fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia

Epatite C: tasso di guarigione al 98%

Giovanni Deleo 5 Ottobre 2018
Social

Una storia dedicata a chi non crede alla medicina e ai suoi successi. A chi pensa che il profitto e il “far pagare di più” al sistema sanitario sia l’obiettivo unico di tutte le case farmaceutiche e di fantomatici poteri occulti.

Fino a pochi anni fa di Epatite C si moriva. Una infezione che in stadio avanzato portava a tumori del fegato e cirrosi. Con i nuovi farmaci antivirali guariscono tra le 98 e le 99 persone su 100 malati, e non è tutto: se appena immessi sul mercato questi farmaci arrivavano a 80.000 euro a ciclo, in soli 3 anni il prezzo per il sistema sanitario italiano è sceso a meno di 7.000. Un costo inferiore a quello che un malato di Epatite C potrebbe rappresentare durante il decorso della sua patologia.

Secondo i dati dell’Agenzia Italiana del Farmaco, i pazienti in Italia che già hanno avuto accesso ai nuovi farmaci sono circa 140.000 in 3 anni e mezzo: il record in Europa. Un utilizzo così massiccio ha anche consentito di strappare i prezzi più bassi in fase di negoziazione. Grazie proprio all’abbassamento dei costi delle cure, da maggio 2017 gli antivirali di ultima generazione non sono più riservati ai pazienti più gravi: possono accedere al farmaco anche i pazienti con una malattia ad uno stadio meno avanzato o con sintomi più lievi.

Un esempio virtuoso è il Policlinico di Milano, dove negli ultimi 3 anni sono stati più di 2.200 i pazienti guariti definitivamente da questa patologia all’Unità di Gastroenterologia ed Epatologia, il numero più alto. Il paziente più giovane sotto trattamento ha 15 anni, il più anziano 93: non si lascia indietro nessuno.

Tra i centri del territorio in prima linea ricordiamo anche il Poma a Mantova, di cui abbiamo parlato poco tempo fa per il suo nuovo polo per le malattie del fegato.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Fonte: Comunicato Policlinico
Foto: Wikimedia

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu