fbpx



Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Lodi Medicina Notizie Locali Lombardia

ASST Lodi, la Neurologia abbatte i tempi di attesa

blank
Redazione 5 Ottobre 2021
blank

L’Unità di Neurologia dell’ASST Lodi, grazie anche alla attività aggiuntiva prevista da Regione Lombardia in attuazione al Piano regionale di ripresa delle attività, non solo ha recuperato tutte le visite che erano rimaste in sospeso nel 2020, per le cause legate alla pandemia Covid 19, ma registra oggi tempi di attesa, sia per le prime visite che per le visite di controllo, ampiamente al di sotto del valore soglia regionale di 30 giorni per le prime visite e di 180 giorni per i controlli. 

Nel dettaglio, prendendo come periodo di riferimento l’intervallo 01.01.2020/31.08.2020 e comparandolo con lo stesso periodo nel 2021, i numeri registrati sono i seguenti:

Ricoveri: 277 nel 2020; 304 nel 2021
Prime visite: 1.674 nel 2020; 2.406 nel 2021
Visite di controllo: 550 nel 2020; 1.427 nel 2021

Tempi di attesa quasi azzerati per alcune prestazioni

Risulta pertanto una ripresa significativa di tutte le attività che, in alcuni mesi, ha registrato numeri  anche superiori al 2019. Ne è un esempio l’attività ambulatoriale dove, per alcune prestazioni e sempre in virtù dell’aumento delle risorse messe a disposizione da Regione, l’attesa è quasi nulla (addirittura solo 1 giorno per l’elettroencefalogramma). «Ciò ci permette di affermare che l’obiettivo del raggiungimento del 90% delle prestazioni erogate nel 2019 entro il 2021, non solo è già stato raggiunto ma ampiamente superato negli ultimi tre mesi di attività con le risorse messe a disposizione dalla Regione», sottolinea Vincenzo Belcastro, Direttore dell’UOC di Neurologia dell’ASST di Lodi.

L’attività ambulatoriale ha visto un potenziamento anche in termini di offerta e di qualità delle cure: dal 2 settembre è stata avviata la telemedicina per i pazienti cronici affetti da epilessia e da patologie oncologiche cerebrali che scelgono questa modalità per effettuare visite di controllo. Dal 1° ottobre, inoltre, sarà possibile prenotare le visite di controllo per l’ambulatorio Sclerosi Multipla direttamente al CUP grazie all’apertura di specifiche agende. 

Da segnalare inoltre che, dei 210 centri nazionali per la cura delle cefalee autorizzati a trattare i pazienti con anticorpi monoclonali, l’ASST di Lodi è una delle 70 aziende che è operativa in tal senso trattando i circa 10 pazienti attualmente in carico all’ambulatorio per le cefalee con questa terapia innovativa.

Il servizio di Epilettologia ha in carico attualmente circa 500 pazienti seguiti ambulatorialmente ed è diventato  un punto di riferimento per la ricerca a livello nazionale e internazionale. La rivista Seizure – European Journal of Epilepsy pubblicherà a breve uno studio dedicato alla ‘Sunflower Epilepsy’: una forma di epilessia molto rara che colpisce i pazienti in età pediatrica ed adulta e che si manifesta con crisi epilettiche scatenate dall’esposizione dei soggetti a una fonte di luce solare. Lo studio ha come capofila il dottor Belcastro, che ha coordinato la raccolta e l’analisi dei dati di 21 pazienti provenienti da 10 centri specializzati in Diagnosi e cura dell’Epilessia in Italia.

L’attività ambulatoriale prevede anche un centro, riconosciuto a livello nazionale, per la diagnosi e cura dei pazienti fragili con Demenza e Malattia di Parkinson anche in trattamento con terapie innovative. 

Fonte: www.asst-lodi.it

Tags: