fbpx
Caricamento

Type to search

Comunicazioni Notizie Locali Piemonte Sistema Sanitario Torino

Presentati a Venaria i locali del nuovo polo sanitario

Redazione 13 Aprile 2019
Social

Praticamente completata la struttura, completati gli interni e gli impianti, nei tempi previsti dal cronoprogramma, ora tocca alle aree esterne

Venaria Reale – nuovo polo sanitario

È praticamente completata la realizzazione della nuova struttura: completati gli interni, le finiture, la sigillatura dei serramenti e delle controsoffittature, gli impianti dei gas medicali e della centrale termica, le connessioni tecniche con l’esterno (vasche di raccolta, pozzi perdenti, linee di scarico ecc.) con la consegna lavori da parte della ditta appaltatrice, il nuovissimo Polo Sanitario di Venaria Reale si prepara a breve a trasformarsi nel punto di riferimento, per un’area di oltre 100.000 abitanti.

La nuova struttura è stata presentata ufficialmente oggi, con una visita ai nuovi locali e l’illustrazione del progetto così come sarà nella sua veste definitiva, alla presenza della Direzione ASLTO3, della Regione Piemonte e di S.C.R. – Piemonte S.p.A., degli Amministratori locali e degli operatori sanitari che ne fruiranno.


Venaria Reale – Inaugurazione polo sanitario

Il cantiere era partito 3 anni fa, nel maggio 2016.
La nuova struttura si presenta oggi con una superficie di 10.000 mq, suddivisi su tre piani fuori terra, realizzati in classe energetica A, con pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e isolamento termico per il risparmio energetico. Il cantiere, particolarmente complesso considerata l’opera da realizzare ed i tempi previsti, è proseguito sotto lo stretto e costante controllo congiunto da parte dei Servizi Tecnici dell’ASL TO3 e della S.C.R., la Società di committenza regionale che ha seguito fin dall’inizio le fasi di progettazione, affidamento lavori e realizzazione dell’opera. Le scadenze dettagliate nel cronoprogramma sono state rispettate ed il Polo Sanitario è ora pronto per ospitare i servizi previsti al suo interno.


Venaria Reale – nuovo polo sanitario

Con un investimento di 17 milioni di euro, frutto di una sinergia fra Stato, Regione e ASLTO3, il nuovo Polo Sanitario vedrà confluire qui tutti i servizi sanitari ed amministrativi ora dislocati su più sedi: dal Poliambulatorio specialistico al Punto di Primo Intervento, dalla Radiologia all’Endoscopia, dalla degenza Medicina-Lungodegenza, al Day Hospital di Area Medica, dalla Guardia Medica al Centro Prelievi, al CUP per la prenotazione di visite ed esami.


Venaria Reale – nuovo polo sanitario

Nei prossimi mesi si provvederà ai collaudi tecnico-impiantistici ed al definitivo allestimento con nuovi arredi ed attrezzature, per le quali è stato già avviato l’iter amministrativo. Una volta ultimato il trasferimento, anche con il completamento delle opere a carico del Comune (viabilità e parcheggi), verrà inoltre attivata all’interno del Polo Sanitario la “Casa della Salute” di Venaria, in collaborazione con i Medici di Medicina Generale del territorio affiancati dall’Ambulatorio Infermieristico dedicato alla fragilità e cronicità, un altro importante tassello nel percorso di integrazione e di valorizzazione dei servizi al cittadino.

Flavio Boraso

Siamo particolarmente orgogliosi di vedere oggi praticamente conclusa, in soli tre anni, un’opera così rilevante, che cambierà sostanzialmente l’approccio lavorativo dei nostri dipendenti a favore di una notevole qualità dei servizi offerti alla popolazione” ha sottolineato il Direttore Generale ASLTO3 Dott. Flavio Boraso. “Non posso che ringraziare i nostri servizi aziendali (in primis l’Ufficio Tecnico), i collaudatori, S.C.R., Proger, Manens-Tifs Ingegneria e IG Ingegneria Geotermica per la direzione lavori e l’Impresa Beltrami che si è dimostrata un partner serio e puntuale.”

Abbiamo appena iniziato a coprire Torino (qui trovi tutte le notizie) e provincia: se sei interessato iscriviti alla nostra newsletter,
inizia a seguirci su Facebook e guarda cosa stiamo già facendo da più di un anno per tutta la Lombardia!

Fonte: comunicato ASL3 Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu