fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Notizie Locali Lombardia Pavia Top

Inaugurato il nuovo mammografo digitale all’Ospedale di Vigevano

Redazione 6 Giugno 2019
Social

È stato inaugurato ieri, presso l‘Ospedale di Vigevano, il nuovo mammografo digitale di ultima generazione: garantirà risultati diagnostici più efficaci e veloci.

Il Direttore Generale di ASST Pavia, Dr. Michele Brait, annuncia l’ampliamento del parco strumentale aziendale complessivo grazie all’acquisizione di una nuova apparecchiatura ad alte prestazioni.

Ieri, mercoledì 5 giugno, alle ore 15:00, è stato inaugurato un mammografo digitale (Hologic Selenia Dimensions), recentemente entrato in funzione presso l’U.O.C. Radiodiagnostica Lomellina dell’Ospedale Civile di Vigevano, che va a sostituire l’apparecchio analogico precedentemente in uso.

Grazie all’utilizzo di tecnologia di ultima generazione (tomosintesi), che permette l’acquisizione di più immagini relative a strati diversi della mammella, con questo apparecchio è possibile acquisire un risultato diagnostico più efficace non solo rispetto alla mammografia analogica, ma anche rispetto a quella digitale classica: eventuali lesioni, infatti, nella mammografia 2D potrebbero essere nascoste da altre strutture mentre l’esame dei diversi strati, come nella TAC, permette di ottenere informazioni.

E’ questo il significativo valore aggiunto del nuovo mammografo: la possibilità di ottenere con estrema accuratezza le immagini utili a scoprire, localizzare e diagnosticare le lesioni mammarie. Inoltre, rispetto alle apparecchiature presenti fino ad oggi sul mercato, il nuovo strumento non rende necessaria l’acquisizione ulteriore di una mammografia 2D per avere un’immagine completa della mammella, perché questa viene ottenuta “fondendo” le informazioni rilevate dai diversi strati. Per tale motivo le pazienti verranno esposte ad un numero inferiore di radiazioni. 

La tomosintesi del sistema installato a Vigevano, poi, è quella più veloce sul mercato, dato che l’acquisizione viene completata in soli 4 secondi con un maggior comfort per la paziente. Questa nuova apparecchiatura è dotata di un sistema per l’esecuzione di biopsie con guida stereotassica ossia un modulo che permette, tramite l’identificazione della lesione attraverso il mammografo stesso, di eseguire un prelievo di tessuto con l’inserimento guidato di un ago molto sottile. Il campione così raccolto viene quindi inviato al laboratorio per un esame istologico, per stabilirne la natura e le caratteristiche ed escludere la diagnosi di tumore maligno.

La Direzione prosegue nelle azioni di potenziamento tecnologico grazie a questa nuova acquisizione che va ulteriormente a migliorare l’offerta sanitaria di Asst Pavia.

Nella foto da sinistra: Dott.ssa Mara Azzi, Direttore Generale ATS Pavia, Dott.ssa Antonietta Moreschi, Assessore Salute Comune di Vigevano, Dott. Andrea Ceffa, Vice-sindaco Comune di Vigevano, Dott.ssa Silvia Piani, Consigliere Regione Lombardia, Dott. Andrea Sala, Sindaco Comune di Vigevano, Dott.ssa Elena Belloni, Direttore UOC Radiodiagnostica Lomellina Ospedale Civile di Vigevano, Dott. Michele Brait, Direttore Generale Asst Pavia.

Fonte: www.asst-pavia.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu