fbpx



Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Medicina Notizie Locali Lombardia Pavia Ricerca

San Matteo, PEOPLHE: progetto gratuito per scoprire lo stato di salute del polmone

blank
Redazione 23 Novembre 2021
blank

Il progetto PEOPLHE, organizzato presso la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo e finanziato dal Ministero della Salute, ha l’obiettivo di diagnosticare il tumore al polmone in stadio precoce utilizzando la TAC a bassa dose: il San Matteo cerca soggetti disponibili a partecipare a questo progetto per scoprire lo stato di salute del polmone. 

A chi è rivolto il progetto PEOPLHE?

Il progetto è dedicato a soggetti fumatori o ex-fumatori (interruzione del fumo da non più di 10 anni):

  • età compresa fra 50 e 75 anni
  • storia di tabagismo stimabile in almeno 10-15 sigarette al giorno per almeno 25-30 anni

ATTENZIONE: non devono essere presenti sintomi sospetti (es. tosse persistente con sangue nell’espettorato, raucedine, perdita di peso, ecc.): in caso di sintomi deve contattare il Suo Medico Curante.
Per una valutazione preliminare della eleggibilità puoi visitare il sito: https://redcap.link/studiopeoplhe 

Che cosa offre lo studio PEOPLHE?

Lo studio PEOPLHE prevede l’esecuzione – completamente gratuita – di due TAC del torace a bassa dose, a distanza di 2 anni; inoltre, offre anche tutte le TAC intermedie, ovvero da effettuarsi prima dei 2 anni, necessarie per l’eventuale controllo di noduli polmonari. I noduli polmonari rappresentano un riscontro frequente MA solo in una minima parte rappresentano un tumore (circa 1-3 diagnosi ogni 100 partecipanti): un nodulo polmonare NON rappresenta una diagnosi certa di tumore. La TAC a bassa dose potrà evidenziare anche la presenza di alterazioni polmonari associate al fumo, come ad esempio l’enfisema, e le calcificazioni delle arterie coronarie. Non è previsto l’uso di mezzo di contrasto. 

Progetto PEOPLHE: quali sono i risultati attesi dalla TAC al polmone?

Gli studi degli ultimi dieci anni hanno dimostrato che la TAC a bassa dose consente di diagnosticare il tumore del polmone in stadio precoce nel 60-80% dei casi, rispetto al solo 15% di tumori in stadio precoce individuati nella popolazione generale.

Perché è importante la diagnosi precoce?

La diagnosi precoce permette la pianificazione di un trattamento curativo del tumore del polmone, prevalentemente tramite resezione chirurgica, anche con tecnica mini-invasiva. La resezione chirurgica riduce notevolmente la letalità del tumore polmonare, con un guadagno di circa il 25-40% a 10 anni. 

Quali sono i rischi?

La TAC a bassa dose prevede una minima esposizione a radiazioni, ad esempio paragonabile a quella di una mammografia.  

Per maggiori informazioni potete contattare il numero 0382.501498 nelle giornate di Lunedì e Mercoledì dalle ore 17 alle 19, Martedì e Venerdì dalle ore 14 alle 15, oppure via email scrivendo al seguente indirizzo [email protected].

Tags: