fbpx
Caricamento

Type to search

Comunicazioni Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia

A Milano “running in music” con ANLAIDS Lombardia

Redazione 19 Settembre 2019
Social

DOMANI, VENERDÌ 20 SETTEMBRE, AL PARCO SEMPIONE CON ANLAIDS TORNA LA SETTIMA EDIZIONE DI ARIM – AIDS RUNNING IN MUSIC, PER LA PRIMA VOLTA A MILANO UNA CORSA BENEFICA NON COMPETITIVA DI 3 KM, 6 KM E 9 KM, CON PARTENZA DALL’ARENA CIVICA ALLE 19.30 A SEGUIRE UNA SERATA TUTTA DA BALLARE CON UN SILENT DISCO PARTY Con la partecipazione speciale di Diego Passoni di Radio Deejay e dei B.Livers

L’educazione alla salute, improntata allo sviluppo di una crescente responsabilità nelle relazioni, la consapevolezza dei comportamenti a rischio e le modalità di prevenzione sono alla base del progetto di sensibilizzazione che ARIM-Aids Running in Music persegue ormai da sei anni. La settima edizione di ARIM, arriva a Milano per la prima volta dopo essere stata ospitata da Monza nelle scorse edizioni: è organizzata da Anlaids Sezione Lombarda, con i patrocini del Comune di Milano (Assessorato Turismo, Sport e Qualità della vita), di Regione Lombardia, della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dell’Università degli Studi di Milano, in partnership con Fast-Track Cities Milano e Fast-Track Cities Bergamo e in collaborazione con tante aziende che si sono mobilitate, non solo per essere presenti ma per dare un segnale concreto del loro impegno sociale. La sfida podistica, dedicata a runner di tutti i livelli e a nuovi appassionati della corsa, ragazzi e famiglie, si svolgerà il prossimo 20 settembre nel verde spettacolare del Parco Sempione e sarà una sfida non competitiva di 3, 6 e 9 km, con partenza dall’Arena Civica alle 19.30 e con punti di ristoro previsti ogni chilometro. La particolarità assoluta di questa edizione di ARIM è la possibilità per ogni runner di correre in avanti, sostenendo la ricerca ma anche indietro, al contrario, perché più la ricerca progredisce più l’HIV potrà regredire. Tutti avanti per la ricerca o indietro contro il virus. Una nuova location, nuovi allestimenti, nuove alleanze, la presenza di tanti giovani, spazio alla prevenzione, alla scienza, alla cultura e all’innovazione. È un’importante iniziativa che sostiene, grazie alle iscrizioni alla corsa, le attività di ricerca e cura del nuovo Reparto di Malattie Infettive della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico: oltre a rendere disponibili terapie specifiche ed efficaci, l’obiettivo di tutti i soggetti coinvolti è migliorare la qualità della vita dei pazienti e aumentare il loro benessere per vivere più a lungo. Non solo sostegno, ma anche informazione: circa 4000 persone in Italia ogni anno scoprono di aver contratto l’infezione HIV e per molte di queste la diagnosi è tardiva, quando il virus ha già indebolito il sistema immunitario e iniziano a presentarsi le manifestazioni dell’AIDS. Questi dati fanno capire quanto sia importante mantenere ancora alta l’attenzione nei confronti di una malattia che, se conosciuta nelle sue modalità di acquisizione e presentazione, può essere prevenuta o comunque tenuta sotto controllo con terapie efficaci. Entriamo nel vivo del programma che si preannuncia ricco di eventi collaterali, di partecipazioni speciali e di iniziative volte all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche HIV/AIDS, in una cornice festosa. Il Villaggio ARIM, allestito all’Arena Civica, sarà aperto dalle 16.00 per tutti coloro che non si sono iscritti online su www.aidsrunninginmusic.com e che potranno ritirare in loco i pettorali; alle 19.30 prenderà il via la corsa non competitiva, a cui seguiranno alle 20.45 riconoscimenti e premiazioni. La giornata si concluderà con un Silent Disco Party dalle 22.00.

ENTERTAINMENT: Dall’apertura del Villaggio saranno molti i momenti di spettacolo e condivisione: a intrattenere il pubblico con uno show di danza moderna saranno due compagnie di Anna Rita Larghi, nota danzatrice e coreografa milanese: si parte con un numero dei Plasmon, un gruppo di ballo composto da ragazzi dai 13 ai 18 anni. A seguire la compagnia Montaggio Parallelo di Anna Rita Larghi, presenterà un estratto dello spettacolo La Voce del Silenzio, sulle musiche delle più belle canzoni scritte da Paolo Limiti, conosciute in tutto il mondo. La Voce del Silenzio racconta un amore inaspettato che si dipana in un gioco di intrecci, passioni e strategie e che rivoluziona esistenze apparentemente tranquille e solitarie: a descriverlo con l’armonia del corpo in movimento 6 professionisti talentuosi di danza moderna di Montaggio Parallelo che si esibiranno sul palco di ARIM. A seguire i B.Livers, i fantastici ragazzi di B.LIVE – Fondazione a sostegno di ragazzi affetti da gravi patologie croniche – cureranno momenti di intrattenimento e riflessione: i B.Livers introdurranno e intervisteranno Jonathan Bazzi, che presenterà il suo libro “Febbre” (Fandango), un esordio letterario potente, trascinante e già di culto (uscito a maggio di quest’anno è andato in ristampa in meno di due settimane ed è stato finalista al Premio Berto) che racconta la scoperta della sua sieropositività intrecciandola ai ricordi dell’infanzia e dell’adolescenza. L’intervista dei B.Livers richiederà al pubblico di partecipare con riflessioni e condivisione di opinioni. Proprio a partire dalla presenza dello scrittore i B.Livers inviteranno tutti a lasciare la propria “parola significativa” su un grande wall, costruendo un’importante testimonianza collettiva.

IL VILLAGGIO DI ARIM, NON SOLO RUNNING: all’interno dell’ARIM Village saranno create zone di svago e installazioni speciali. SAFE LOVE WALL – DEXTER Verrà allestito un enorme pannello con la scritta AIDS formata da speciali targhette realizzate da DEXTER Milano, brand di gioielli artigianali, che continua a sostenere ANLAIDS attraverso la creazione di un nuovo accessorio della collezione solidale “Gear People” – presentata durante lo scorso Fuori Salone del Design: tutti i presenti potranno acquistare con una donazione le targhette metalliche studiate appositamente per ARIM – utilizzabili sia come ciondolo sia come charm inserito nelle stringhe delle proprie scarpe da corsa – cancellando simbolicamente l’AIDS. La nuova edizione limitata della targhetta – incisa con le due parole chiave respect e life – sarà disponibile anche nella zona Lounge Gear People del Villaggio ARIM dove i runner e i loro supporter potranno rilassarsi e scoprire come viene creato un Red Ribbon – simbolo internazionale della lotta all’AIDS – dalle mani di un artigiano orafo di DEXTER Milano. L’azienda ha anche realizzato stringhe colorate per scarpe (utilizzabili anche come braccialetti), anch’esse decorate con le due parole respect e life, inserite nello speciale pacco gara della corsa. Nella zona Lounge “Gear People” sarà inoltre possibile incontrare Astoria Wines, celebre azienda vitivinicola di Refrontolo (Treviso), le cui colline sono recentemente state inserite nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Astoria Wines ha creato un’edizione speciale dello spumante Cuvée Fashion Victim dedicata al progetto Dexter Milano “Gear People”, donandone i proventi ad ANLAIDS.

SAE Institute partecipa ad AIDS Running in Music 2019, in programma venerdì 20 settembre al “Parco Sempione Village”. Per SAE Institute è fondamentale il sostegno ad Anlaids Sezione Lombarda nel favorire una corretta informazione, sottolineando l’importanza della prevenzione attraverso lo sviluppo di contenuti creativi e multimediali in un vero contesto di produzione. Una troupe composta da studenti dei corsi Video realizzerà contenuti di riepilogo della manifestazione, supportando la comunicazione dell’evento. Quello con AIDS Running in Music è un legame a doppio filo, che avvicina la musica, da sempre protagonista nelle attività promosse da SAE Institute, e lo sport. A questo scopo, nelle settimane precedenti all’evento, un gruppo composto da studenti e Staff attiverà un programma di preparazione alla corsa attraverso le vie del quartiere Ortica.

Partecipazione e condivisione: tutti sono invitati a scattarsi dei selfie da condividere davanti alle Love yourselfie station, installazioni distribuite lungo il percorso della sfida podistica. I selfie verranno visualizzati sul ledwall del palco principale. OPEN TEST: ARIM offre l’occasione di poter effettuare il test HIV in modo facile, veloce e gratuito a favore di una maggiore attenzione verso sé stessi e gli altri. Grazie a un team consolidato di medici, psicologi ed esperti si condividerà l’utilizzo di questo importante strumento di prevenzione. È un test immediato di facile esecuzione, il cui risultato viene fornito in 20 minuti. Il progetto OPEN-TEST, promosso da M∙A∙C Cosmetics, sta affrontando la questione della prevenzione dell’HIV attraverso la promozione dell’esame, considerato come la chiave per espandere la prevenzione, il trattamento e la cura, nei luoghi del divertimento e di maggiore aggregazione.

SAE INSTITUTE: i video di ARIM realizzati dagli studenti Per SAE Institute – network globale per la formazione nei creative media, parte del Gruppo Navitas – è fondamentale il sostegno ad Anlaids Sezione Lombarda nel favorire una corretta informazione, sottolineando l’importanza della prevenzione attraverso lo sviluppo di contenuti creativi e multimediali in un vero contesto di produzione. Una troupe composta da studenti dei suoi corsi video realizzerà contenuti di riepilogo della manifestazione, supportando la comunicazione dell’evento. Quello con AIDS Running in Music è un legame a doppio filo, che avvicina la musica, da sempre protagonista nelle attività promosse da SAE Institute, e lo sport. A questo scopo, nelle settimane precedenti all’evento, un gruppo composto da studenti e dallo staff attiverà un programma di preparazione alla corsa attraverso le vie del quartiere dell’Ortica.

SILENT DISCO PARTY & RADIO DEEJAY Sarà la musica di Radio Deejay a fare da colonna sonora di ARIM, grazie alla media partnership con l’emittente, da sempre sensibile alle tematiche di Anlaids. In particolare si rinnova anche quest’anno la presenza di Diego Passoni di Radio Deejay, un grande affezionato di ARIM. Per chiudere la serata in bellezza alle 22.00 prende il via il Silent Disco Party, una festa silenziosa: tutti i partecipanti saranno dotati di cuffie wireless per ascoltare musica non diffusa da altoparlanti sulla quale ballare. A proporre le playlist musicali si avvicenderanno sul palco diversi DJ, capitanati da Diego Passoni, che trasmetteranno la musica direttamente nelle cuffie di chi balla: è possibile ascoltare e scatenarsi nelle danze con differenti generi musicali, perché i brani vengono veicolati su diversi canali audio. I partecipanti potranno selezionare il canale favorito direttamente premendo un tasto sulle proprie cuffie, e quindi scegliere in ogni momento il genere di musica che preferiscono. Il bello non è solo avere vicino persone che ballano tutte insieme musiche diverse, ma anche il colore e l’atmosfera che si vengono a creare. Ciascuno dei canali infatti è associato a un colore differente: il risultato è un party coloratissimo e silenzioso. È possibile segnalare l’adesione alla serata sempre su aidsrunninginmusic.com. Il noleggio delle cuffie richiede un prezzo simbolico di 5 euro: anche il Silent Disco Party partecipa alla raccolta fondi per Anlaids.

ARIM è una giornata vissuta insieme che vuole indicare la strada verso nuove azioni condivise, in un periodo in cui la città di Milano è chiamata a essere in prima linea, attraverso la firma di un accordo internazionale che implica l’impegno a favorire azioni sul territorio indirizzate alla collettività. Le Istituzioni, le Associazioni e le realtà scientifiche sono invitate, attraverso un’alleanza operativa, affinché HIV e il suo stigma siano finalmente vinti.

Fonte: https://www.aidsrunninginmusic.com/

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Prossimo Articolo

Menu