fbpx



Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Medicina Notizie Locali Lombardia Pavia Top

Alopecia Areata Day, consulti gratuiti al San Matteo di Pavia

blank
Redazione 31 Agosto 2021
blank

Venerdì 3 settembre 2021, si celebra la terza giornata italiana dedicata ai pazienti affetti da alopecia areata: la UOC Dermatologia della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia aderisce a questa giornata.
Dalle ore 9:00 alle ore 13:00, infatti, è a disposizione per consulti dermatologici gratuiti

Cos’è l’alopecia?

La totale scomparsa di capelli o peli, o la diminuzione del numero di capelli o peli, o la produzione di capelli più fini e più corti. Le cause sono molteplici, ogni paziente ha la sua storia, ma tutte scatenano meccanismi che ostacolano il “nomale” (fisiologico) funzionamento del follicolo pilifero, il mini-organo che produce il capello o il pelo. 

Perché si perdono i capelli o i peli?

La perdita di capelli è un processo fisiologico del follicolo pilifero. Il follicolo pilifero si rigenera durante tutta la vita di una persona passando da una fase di crescita, chiamata anagen, durante il quale il follicolo produce il capello o il pelo, ad una fase di regressione anche detta catagen, in cui il follicolo smette di produrre il capello o il pelo, ad una fase di relativa quiescenza, in cui il follicolo si prepara per ricominciare il suo ciclo. Durante l´inizio del nuovo ciclo, il vecchio capello/pelo viene perso e il nuovo inizia ad essere prodotto. Affinché il ciclo pilifero continui indisturbato è fondamentale una collaborazione coordinata fra le diverse cellule del follicolo. 

Quali sono le forme più diffuse di alopecia?

Visto che questa malattia è causata da molti fattori, le forme di alopecia sono molte ma le più diffuse sono: 

  • Alopecia areata (o alopecia a chiazze)
    Comincia il più delle volte con la perdita di capelli a chiazze nel cuoio capelluto, di peli nella barba o in altre parti del corpo e, nella maggior parte dei casi, si risolve spontaneamente. Purtroppo, però, sempre più casi diventano cronici. Quando la perdita di capelli si estende a coinvolgere l’intero cuoio capelluto, si parla di alopecia totale; quando invece coinvolge tutti i peli del corpo, si parla di alopecia universale. In questa patologia il follicolo pilifero nella fase di crescita (anagen) viene attaccato dal sistema immunitario e per proteggersi si ripara nella fase di regressione, e i capello o il pelo viene perso. Visto che l’alopecia areata è una malattia autoimmune, in alcune persone questo disturbo risulta anche da una componente genetica. Una volta che l’infiammazione attorno al follicolo scompare, il follicolo può ricominciare il suo ciclo e può tornare a produrre il capello o il pelo. Quando l’alopecia areata, totale, o universale, diventa cronica, a lungo andare molti pazienti sviluppano anche altre malattie autoimmuni.
     
  • Alopecia androgenetica
    È molto conosciuta negli uomini, ma è molto comune anche nelle donne. In questo caso, i capelli presenti nelle zone frontali della testa diventano peli molto fi ni. L’origine di questo cambiamento è soprattutto dovuto ad una componente ormonale ed è dovuto ad un processo chiamato miniaturizzazione del follicolo pilifero in cui il follicolo si riduce di dimensione, e così anche il capello che produce.
     
  • Alopecia cicatriziale
    Si scatena in seguito ad un’infiammazione (attacco da parte del sistema immunitario) alle cellule staminali del follicolo, che vengono distrutte. In questo caso, mancando le cellule staminali, il follicolo non si può più rigenerare e quindi non può più produrre il capello o il pelo in maniera definitiva.

Fonte: www.sanmatteo.org

Tags: