Caricamento

Type to search

Medicina

Pressione oculare: perché va controllata

Redazione 30 ottobre 2018
Social

L’interno dell’occhio è riempito da un liquido dal nome umor acqueo che subisce un ricambio continuo, in un equilibrio perfetto tra produzione di nuovo liquido e smaltimento di quello eistente. Immaginatevi un “gavettone”: l’occhio ha una pressione di equilibrio che gli consente di svolgere le sue funzioni, che quando misurata con tonometria risulta compresa tra i 10 e i 20 millimetri di mercurio (fonte: iapb).

Gli squilibri avvengono, come potete immaginare, quando o si produce troppo umore acqueo o, caso più frequente, non si riesce a smaltirlo ad un ritmo adeguato per la presenza di un ostacolo. Questi due fattori possono causare l’aumento della pressione, e un maggiore sforzo e pressione sul nervo ottico che alla lunga può danneggiarsi causando ipovedenza o addirittura cecità.

Il glaucoma è la malattia degenerativa per eccellenza del nervo ottico. Il più delle volte la causa è da ricercarsi appunto nell’aumento della pressione interna dell’occhio.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu