Caricamento

Type to search

Medicina Ricerca

Testato esame del sangue per trovare tumori in fase iniziale

Redazione 10 novembre 2018
Social

Ogni tanto ci piace uscire dalla nostra Regione per delle buone notizie.

Un test del sangue sviluppato dai ricercatori della Johns Hopkins University negli Stati Uniti, consente di individuare ad uno stadio iniziale tracce degli 8 tipi di tumore più comuni al mondo, cercando 8 proteine e 16 mutazioni genetiche legate alla presenza di cancro. I risultati migliori sono stati ottenuti per il tumore alle ovaie, identificato nel 98% dei casi. Ha rilevato anche il 70% dei casi di tumore al pancreas e un caso su tre di tumori al seno.

Ciò che rende questa nuova tecnologia entusiasmante è il bassissimo numero di falsi positivi (solo 7 su 812 pazienti sani negli studi), ed il costo attorno ai 500 dollari, decisamente più basso rispetto ad esami invasivi come biopsie.

Ma le novità non si fermano qui: un algoritmo sviluppato dai ricercatori, in base ai dati ottenuti dal campione di sangue, riesce addirittura a individuare dove il tumore sta crescendo con un livello di precisione superiore all’80%.

In sostanza, una volta affinata la tecnica (servirà ancora qualche tempo), con un semplice prelievo si potrà fare uno screening migliore a prezzo più basso. Entrambe cose fondamentali per un sistema sanitario in cui l’età media del paziente avanza e le prestazioni erogate sono sempre di più e più costose. Già ora si rivela di grande utilità nel monitorare l’evoluzione della malattia in pazienti con diagnosi già effettuata.

A testimonianza della importanza della ricerca, il contenuto è stato pubblicato su Science ed è stato anche ripreso dal sito del prestigioso MIT americano.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu