fbpx
Caricamento

Type to search

Assistenza Bergamo Brescia Como Cremona Lecco Lodi Mantova Milano e Hinterland Monza e Brianza Notizie Locali Lombardia Pavia Sondrio e Valtellina Top Varese

Arriva il primo caldo torrido: prima regola evitare rischi

Redazione 27 Giugno 2020
Social

Quello che sta per arrivare sarà il primo classico periodo estivo da caldo anticiclone con punte di calore percepito che arriveranno in alcune città lombarde attorno ai 35 gradi. Niente a che vedere con i momenti più caldi delle estati scorse, certo, ma anche queste temperature possono fare male.

Abbiate un occhio di riguardo per il vostro fisico nelle ore più calde!

Non prendete rischi inutili come curare l’orto o camminare senza una adeguata protezione (anche un semplice cappello…strano non parlare per una olta di mascherine) sotto al sole battente.

Misurare il caldo: l’indice da disagio da calore

Il cosiddetto “disagio da calore” viene stimato seguendo l’indice Humidex. Messo a punto verso la fine degli anni settanta dal servizio meteorologico canadese, cerca di dare una misura univoca al disagio percepito dall’uomo dal mix umidità e temperature elevate. L’ARPA fornisce previsioni a riguardo in genere durante il periodo estivo.

Certo, non si può stimare quello che possa essere il disagio percepito da ogni singola persona. Troppe le variabili da considerare come sesso, età, peso e malattie croniche, ma già avere una indicazione a cui riferirsi può aiutare i cittadini a prendere in tempo le giuste contromisure.

Troverete le previsioni meteo e Humidex (non appena pubblicate) per tutte le province lombarde a questa pagina del sito ARPA.

Questa la legenda livelli di disagio indicati nel bollettino Humidex:

  • Normalità: nessun disagio.
  • Disagio debole: è possibile una sensazione di affaticamento a seguito di prolungata esposizione al sole e/o attività fisica.
  • Disagio moderato: prudenza, è consigliabile limitare le attività fisiche più pesanti svolte all’aperto.
  • Disagio forte: forte sensazione di malessere, pericolo, è consigliabile evitare le attività fisiche all’aperto o in luoghi non climatizzati.
  • Disagio molto forte: pericolo grave, è fortemente consigliato interrompere le attività fisiche all’aperto e in luoghi non climatizzati.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu