fbpx
Caricamento

Type to search

Brescia Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Sistema Sanitario

Conosciamo Ezio Belleri, nuovo DG del Policlinico di Milano

blank
Redazione 4 Gennaio 2019
Social
blank

Ezio Belleri, valtrumplino di Gardone dove consegue la maturità scientifica, è laureato in Economia e Commercio all’Università di Brescia.
Ottiene il “Certificato di formazione manageriale per Direzione di Aziende Sanitarie”, nel 2003 presso la Scuola di Direzione in Sanità, conferito con Decreto dell’Assessore alla sanità della Regione Lombardia, rinnovato poi nel 2011.

Conosciamo meglio il suo percorso nella sanità regionale che lo ha portato con le nomine di fine 2018 alla guida del Policlinico di Milano. Per lungo tempo a Gardone Val Trompia (dal 1983) che lascia per un breve periodo tra il 1997 e il 1998 con la qualifica di “Collaboratore amministrativo coordinatore” e “Responsabile dell’U.O. Economico Finanziaria” per trasferirsi presso l’Azienda USSL 23 di Cremona con la qualifica di Dirigente Amministrativo incaricato – Responsabile della Funzione Economico Finanziaria.

Dal 1998 lavora presso l’Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Brescia con la qualifica di Dirigente Amministrativo prima come responsabile vicario dell’U.O. Economico Finanziaria, poi dell’Area Amministrativa e infine del Servizio Gestione Risorse Economico Finanziarie. Dopo una parentesi di un anno come “Direttore Amministrativo Aziendale” dell’A.S.L. di Valle Camonica – Sebino, diventa Direttore Amministrativo Aziendale dell’Azienda Ospedaliera “Mellino Mellini” di Chiari, dove rimane fino a inizio 2008.

Dal 2008 Ezio Belleri si insedia presso gli Spedali Civili di Brescia prima in qualità di Direttore Amministrativo, poi come Commissario Straordinario fino al 2014 e infine come Direttore Generale.

Dal primo gennaio 2019 è il nuovo DG del Policlinico di Milano.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Fonti: Spedali Civili, Policlinico di Milano, Wikipedia.

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu