fbpx
Caricamento

Type to search

Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Ricerca Top

San Raffaele, al Dottor Ferrari il premio ARVO per la lotta alle malattie della cornea

Redazione 15 Gennaio 2020
Social

È Giulio Ferrari, medico ricercatore dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, ad aggiudicarsi il premio 2020 rilasciato dalla ARVO Foundation (da sempre impegnata nel sostenere la ricerca nel campo delle malattie dell’occhio) – in collaborazione con Pfizer – per la ricerca traslazionale per la lotta alle malattie della cornea. Il premio è intitolato a Carl Camras, oculista e scienziato padre di un innovativo trattamento per il glaucoma che oggi è considerato il gold standard dell’innovazione in questo settore.

Il dottor Ferrari, che al San Raffaele è responsabile dell’unità di ricerca Eye Repair e svolge la sua attività clinica  presso l’Unità di Oculistica Cornea e Superficie Oculare diretta dal professor Paolo Rama, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per i suoi contributi nello studio di un nuovo meccanismo che controlla l’infiammazione oculare. La sua scoperta apre la strada allo sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento delle malattie infiammatorie della cornea.

Le malattie della superficie oculare

In particolare, la ricerca di Giulio Ferrari ha aiutato a comprendere il ruolo di una molecola (chiamata Sostanza P) rilasciata dai nervi e da alcune cellule del sistema immunitario. Attraverso l’impiego di farmaci che inibiscono l’attività di questa molecola, i ricercatori hanno dimostrato di poter ridurre l’infiammazione della superficie oculare. La scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi approcci farmacologici per le molte malattie dell’occhio in cui l’infiammazione è un problema (occhio secco, cheratiti, congiuntiviti e tante altre). Inoltre, potrebbe rivelarsi utile per modulare l’infiammazione anche in altri organi.

«È per me un grande onore ricevere questo premio. Come medico e scienziato che lavora nel campo dell’oftalmologia, Camras è un modello da seguire. Il suo lavoro ha dimostrato chiaramente l’importanza della ricerca traslazionale nella cura di malattie incurabili», afferma Giulio Ferrari. «Il premio mi incoraggia a proseguire lungo la strada intrapresa, nella convinzione che la comprensione dei meccanismi di base della malattia, orientata dall’osservazione clinica, sia la via maestra per migliorare il trattamento e la qualità di vita dei pazienti».

Chi è Giulio Ferrari

Giulio Ferrari è medico e ricercatore presso l’Ospedale San Raffaele, dove è responsabile del laboratorio dell’unità di ricerca Eye Repair. La sua attività di ricerca si concentra sulla comprensione dei meccanismi di base dell’infiammazione oculare, con l’obiettivo di migliorarne il trattamento. Il Dott. Ferrari è specializzato in oculistica, e si occupa in particolare di patologie della cornea e della superficie oculare (Unità Cornea e Superficie Oculare del San Raffaele). Ha conseguito un dottorato di ricerca in Biologia e Patologia Molecolare ed è autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche peer-reviewed. Prima di ricevere il Pfizer Ophthalmics Carl Camras Translational Research Award, si era già aggiudicato il primo premio per la ricerca dall’Italian Ophthalmology Society, il Merck-ARVO Innovative Ophthalmology Award e il Point Guard Vision Award.

Fonte: www.hsr.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu