fbpx
Caricamento

Type to search

Approfondimenti Notizie Locali Lombardia Notizie Locali Piemonte Top

Coronavirus, come utilizzare correttamente mascherine e guanti

Redazione 7 Maggio 2020
Social

In questo periodo di emergenza per Coronavirus, le mascherine chirurgiche sono diventate un oggetto di uso quotidiano: il Dottor Andrea Galli, Chirurgo Generale di Auxologico, ci spiega come indossare correttamente la mascherina monouso di tipo chirurgico in modo da non comprometterne l’efficacia e la sicurezza. Ecco anche come togliersi correttamente i guanti monouso.

COME È FATTA LA MASCHERINA MONOUSO

La mascherina ha una parte interna e una esterna, una superiore e una inferiore. La parte interna o anteriore, quella cioè a contatto con la pelle del viso, è solitamente bianca; quella esterna invece è colorata. La parte superiore della mascherina chirurgica si riconosce perché ha un filo metallico che permette di adattarla al viso, quella inferiore no.

Le mascherine di tipo chirurgico hanno quattro lacci che consentono di assicurarla al volto – alcune mascherine di tipo ffp2/3 hanno invece gli elastici, e in certi tipi gli elastici devono essere incrociati, in altri no: un elastico si porta sulla nuca e sopra l’orecchio, l’altro sotto l’orecchio. Qui ci occuperemo della semplice mascherina di tipo chirurgico, la più diffusa.

COME SI INDOSSA CORRETTAMENTE LA MASCHERINA?

Ci sono alcune norme igieniche fondamentali che dobbiamo seguire al momento di indossare la mascherina monouso per non comprometterne l’efficacia. In questo articolo prenderemo in considerazione la mascherina di tipo chirurgico, che è attualmente quella più diffusa.

1. LAVATI LE MANI

Le mascherine monouso sono distribuite in confezioni sterili. Perciò Lava accuratamente le mani (Leggi il nostro articolo su come lavare correttamente le mani CLICCA QUI) prima di toccare la mascherina, altrimenti rischi di infettarla e annullarne l’effetto protettivo. Ricorda di lavarti le mani anche dopo averla tolta.

2. FAI ADERIRE LA MASCHERINA AL VISO

Fai in modo che la mascherina sia il più possibile aderente al volto. La parte superiore della mascherina chirurgica ha un filo metallico che permette di adattarla al viso: questa parte va fatta passare sopra il naso, facendola aderire bene e modellandola. 

La parte inferiore invece va fatta passare sotto al mento, ben aderente: la barba può impedire la corretta aderenza e quindi l’efficacia della mascherina chirurgica, perciò andrebbe rasata, mentre i baffi non creano problemi.

Per farla aderire correttamente occorre tirarla bene dietro, se necessario fatti aiutare.

3. ANNODALA BENE

La mascherina chirurgica ha quattro lacci: i due superiori vanno annodati alla sommità della testa, quelli inferiori dietro il collo. Ovviamente bisogna annodarla bene, in modo che i nodi non si sciolgano! 

4. NON RIUTILIZZARLA

La mascherina chirurgica è un presidio monouso, quindi non è possibile riutilizzarla dopo che è stata rimossa.

5. TOCCA LA MASCHERINA IL MENO POSSIBILE

Evita di toccare la mascherina mentre la indossi, abbassandola al di sotto di naso e bocca. In questo modo potresti intaccarne la struttura e perdere l’efficacia della protezione. Se hai bisogno di sistemarla, utilizza sempre i lacci con cui aderisce alla testa. 

COME TOGLIERSI CORRETTAMENTE I GUANTI MONOUSO

Lo scopo di questa tecnica semplicissima è quello di non toccare mai la pelle con la parte esterna del guanto, potenzialmente infetta.

  1. Pizzica il guanto all’altezza del polso, con il pollice e l’indice della mano opposta.
  2. Solleva il guanto e sfilalo facendo in modo che si rovesci su se stesso.
  3. Con la mano ora senza il guanto, infila il dito sotto il bordo del guanto della mano opposta.
  4. Solleva il guanto e sfilalo facendo in modo che si rovesci su se stesso.

GUANTI IN LATTICE MONOUSO: SERVONO A PREVENIRE LE INFEZIONI?

A causa dell’emergenza coronavirus, i guanti in lattice e in generale i guanti monouso sono letteralmente andati a ruba.

Poiché infatti il virus può sopravvivere a lungo sulle superfici, e l’infezione COVID19 manifestarsi in conseguenza del semplice contatto, i guanti in lattice sterili possono essere una barriera efficace, purché si osservino alcune buone pratiche fondamentali, come suggerite dall’Istituto Superiore di Sanità. È importante non toccarsi il viso, gli occhi o la mascherina mentre si indossano i guanti.

I GUANTI MONOUSO NON SOSTITUISCONO L’IGIENE DELLE MANI

Anche indossando i guanti, è importante continuare a eseguire una frequente igienizzazione delle mani, lavandole con acqua e sapone o – quando ciò non è possibile – con le soluzioni disinfettanti attualmente in commercio (gel, salviette ecc.).

Il lavaggio dev’essere accurato e durare almeno 60 secondi.

Fonte: www.auxologico.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu