fbpx
Caricamento

Type to search

Como Medicina Notizie Locali Lombardia

Apnee nel sonno: la ASST Lariana crea gruppo multidisciplinare

Redazione 16 Luglio 2018
Social

Russare può essere sintomo dietro a problemi di salute seri. La carenza di ossigeno indotta da una respirazione lenta o spesso interrotta rovina il sonno e può causare  sonnolenza diurna, cefalea, astenia, riduzione della memoria, difficoltà di concentrazione, rallentamento dei tempi di reazione, decadimento delle funzioni psico-cognitive, difficoltà a svolgere il proprio lavoro.

Al Sant’Anna, presidio di riferimento per il territorio comasco, la sindrome delle apnee ostruttive del sonno è affidata ad un gruppo operativo interdipartimentale permanente dove pneumologi, otorinolaringoiatri, chirurghi maxillo-facciali, odontoiatri, psicologi, medici legali e nutrizionisti collaborano per trovare cure adatte ad ogni esigenza. Le sedi coinvolte sono il Poliambulatorio di via Napoleona (Medicina Toracica) e gli ospedali Sant’Anna e Sant’Antonio Abate, ai quali si aggiungono i servizi integrati tra area sanitaria e area socio-sanitaria e certificativa.

“Diagnosticare le apnee e trattarle è molto importante – spiega Antonio Paddeu, primario della Riabilitazione Cardiorespiratoria dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù – perché il paziente, se la problematica non è compensata, può essere soggetto a colpi di sonno durante la guida, ha ridotte capacità di concentrazione e di reazione al pericolo. Il nostro gruppo di lavoro si basa su un’esperienza ventennale che prevede visite collegiali e mi risulta che sia l’unico in Italia”.

Per questa problematica nell’Asst Lariana vengono presi in carico ogni anno circa 1.300 pazienti ambulatoriali. A questi se ne aggiungono altri 100 ricoverati in vari reparti. Vengono anche effettuati 3.100 monitoraggi saturimetrici notturni al domicilio.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletterper restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Fonte: comunicato ASST Lariana

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu