fbpx
Caricamento

Type to search

Bergamo Medicina Notizie Locali Lombardia Sistema Sanitario Top

POT Calcinate, salgono a 30 i posti letto

Redazione 7 Agosto 2018
Social

Piena operatività per il secondo piano del Presidio Ospedaliero Territoriale (POT) di Calcinate, della ASST Bergamo Est interamente ristrutturato e adeguato alla Normativa antincendio che accoglie i 30 posti letto della Struttura Semplice di Assistenza Subacuta e Cronica.

Nel 2016 i posti letto accreditati erano dieci, per passare a venti nel 2017 e ai trenta di oggi.

La Struttura Semplice di Assistenza Sub Acuta e Cronica si occupa di pazienti affetti da postumi di un evento acuto o da scompenso clinicamente non complesso di una patologia cronica. Rientrano in questi criteri:

– Pazienti, prevalentemente anziani, dimissibili dall’ospedale per acuti ma non in condizioni di poter essere adeguatamente assistiti al proprio domicilio per la complessità del quadro clinico. In questo modo si riduce la durata della degenza, e si assicura al paziente l’assistenza in un ambiente protetto, per il periodo necessario al recupero.

– Pazienti, prevalentemente anziani e/o cronici caratterizzati da una tendenza alla instabilità clinica, che vengono segnalati dal medico curante in quanto le possibilità di assistenza domiciliare non offrono garanzie sufficienti in relazione alla situazione clinica del paziente ma che possono essere risolte con modalità diverse dal ricovero ospedaliero.

A pieno regime la funzionalità del poliambulatorio di Calcinate dove sono attive le seguenti specialità: Cardiologia, Ostetricia e Ginecologia, Dermatologia, Neurologia, Diabetologia, Reumatologia, Epatologia, Urologia. A breve verranno attivati anche l’Otorinolaringoiatria e la Vulnologia.

A completamento dei servizi offerti anche i nuovi spazi per il Laboratorio Analisi, l’Immunoematologia, la Radiodiagnostica e il CUP

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Fonte: comunicato ASST Bergamo Est

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu