fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Notizie Locali Lombardia Sistema Sanitario

Autismo: in Lombardia entro sei mesi le linee guida

Redazione 13 Giugno 2018
Social

Nei giorni scorsi l’incontro tra il presidente di Regione Lombardia insieme agli assessori regionali al Welfare e alle Politiche sociali, abitative e disabilità, e il comitato ‘Uniti per l’autismo‘, che comprende 40 associazioni e parla per circa le 100.000 famiglie che attendono in Lombardia l’attuazione della legge. Risultato: la creazione di un tavolo di tecnici, famiglie e specialisti per definire entro sei mesi linee condivise tra le metodologie di intervento.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia.

“È comune la volontà di Regione e ‘Comitato Uniti per l’Autismo’ – ha commentato il presidente – di applicare la normativa regionale ed implementare i servizi per l’autismo; le patologie legate allo spettro autistico sono molte e vanno affrontate ognuna con la sua specificità pur nella convinzione di mettere a sistema una rete di servizi che deve coprire i bisogni tanto dei pazienti quanto delle famiglie che li assistono”. “Abbiamo concluso l’incontro – hanno spiegato presidente e assessori – condividendo la decisione di ricostituire un tavolo di confronto, a cui troveranno posto tanto i tecnici e gli specialisti quanto i rappresentanti delle famiglie del comitato, per giungere entro sei mesi alla definizione di linee condivise tra le metodologie di intervento. Il dialogo è il metodo che vogliamo adottare per tutte le azioni di questa Legislatura, garantendo sempre il rispetto delle normative e delle evidenze scientifiche”. “L’attenzione di Regione Lombardia verso l’autismo è sempre stata molto alta – ha sottolineato l’assessore al Welfare – e lo sarà ancora di più in questa legislatura. Sono convinto che dal tavolo di lavoro e dal confronto propositivo tra esperti e famiglie potranno emergere le soluzioni più adatte a rispondere ai bisogni dei pazienti. Nella passata legislatura abbiamo stanziato oltre 13 milioni di euro per una migliore presa in carico dei pazienti affetti da autismo; in questa, attraverso il lavoro di gruppo di esperti e famiglie riusciremo senz’altro a mettere in campo un modello capace di ridurre le liste d’attesa, giungere a diagnosi precoci e realizzare tutte le azioni per un accompagnamento nei percorsi di cura, complessivo ed efficace”. “Nel quadro del Fondo unico per la disabilità verrà dato spazio – ha aggiunto l’Assessore alle Politiche Sociali, abitative e disabilità – anche ad interventi di natura socio-educativa, orientati a sostenere i percorsi di autonomia delle persone e il sostegno alle famiglie nel compito di cura. Inoltre, saranno sviluppate modalità atte ad implementare il patrimonio informativo sull’autismo, attivando azioni di informazione mirata anche frutto di momenti di confronto e condivisione nel contesto della programmazione regionale e dei tavoli di lavoro operanti in questo ambito”.

Fonte: Lnews

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu