fbpx
Caricamento

Type to search

Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Top

Incendio rifiuti a Milano: aggiornamenti

Carlo Sighirleghi 17 Ottobre 2018
Social

Sono ormai tre giorni che molta parte di Milano e hinterland respira aria dall’odore sgradevole, con tutte le preoccupazioni del caso.

Il primo filtro posizionato dai tecnici Arpa vicino al rogo durante l’emergenza è stato inviato ai laboratori. Le analisi in genere richiedono 3 giorni, quindi i primi risultati sono attesi tra il pomeriggio di oggi e domani.

La ATS Milano Città Metropolitana consiglia in via precauzionale di tenere chiusi gli infissi per evitare infiltrazioni di fumo all’interno dei luoghi in cui si soggiorna, evitare attività fisica all’esterno ed evitare il consumo di vegetali o altri alimenti conservati all’esterno.

Intanto il Comune di Milano fa sapere che da ieri, martedì 16 ottobre, sono in corso le operazioni di smassamento dei rifiuti che sono iniziate nel tardo pomeriggio e proseguite per tutta la notte: l’intervento consiste nello spostare la massa dei rifiuti parzialmente bruciati e ancora da bruciare, allontanandoli dal fuoco e bagnandoli. In questo modo si toglie all’incendio la materia prima e si accelerano le operazioni di spegnimento. […]
Per quanto riguarda l’odore che si sta diffondendo in molte aree della città per azione del vento e che potrebbe continuare anche nei prossimi giorni a causa del protrarsi delle operazioni di spegnimento, si precisa che non risultano al momento pericoli per la salute, ma permane, in via precauzionale, il consiglio per i residenti del quartiere di tenere finestre chiuse e non sostare a lungo all’aperto. Lo stessa prescrizione è valida per tutte le aree di Milano interessate dagli odori, aree che possono mutare di volta in volta nel corso della giornata in base al cambiamento delle condizioni meteo e della direzione del vento. Continuano i controlli e il monitoraggio della situazione ambientale e dell’aria da parte di ARPA e VVFF e il costante monitoraggio della situazione da parte di ATS, Comune, Regione, Protezione civile, per limitare i rischi per la popolazione. E si conferma il massimo impegno del Comune di Milano per contrastare le azioni illegali nella gestione dei rifiuti, per quanto di competenza diretta e in collaborazione con gli altri enti che hanno ruolo determinante nel settore come Città metropolitana e Regione Lombardia.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Foto: Comune di Milano

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu