fbpx
Caricamento

Type to search

Bergamo Brescia Como Comunicazioni Cremona Lecco Lodi Mantova Milano e Hinterland Monza e Brianza Notizie Locali Lombardia Pavia Sondrio e Valtellina Top Varese

Dote Ritorno al Lavoro: la nuova misura di Regione Lombardia

Redazione 3 Luglio 2019
Social

Si chiama “Dote Ritorno al Lavoro” la nuova misura di Regione Lombardia per sostenere il rientro al lavoro delle persone che hanno affrontato cure oncologiche o patologie invalidanti.

Cure oncologiche o patologie invalidanti obbligano spesso lavoratori e lavoratrici ad assenze prolungate dal lavoro. Al rientro potrebbe, quindi, essere utile recuperare conoscenze o acquisire nuove competenze anche per un cambiamento di mansione. A questo scopo, Regione Lombardia mette a disposizione un voucher, del valore di 2.000 euro, per accedere a diversi servizi: colloquio specialistico, bilancio competenze, coaching, certificazione delle competenze acquisite in ambito informale, attivazione della rete di sostegno, formazione.

COME RICHIEDERE LA DOTE
La domanda va presentata sul sito www.bandi.servizirl.it scegliendo un operatore accreditato all’Albo regionale che fornirà un aiuto per selezionare i servizi più idonei alle singole esigenze. Il valore della dote sarà rimborsato da Regione Lombardia all’operatore che avrà erogato i servizi. La Dote Ritorno al Lavoro è assegnata in base all’ordine di arrivo della domanda e fino ad esaurimento risorse.

CHI PUÒ RICHIEDERE LA DOTE
– Persone residenti o domiciliate in Lombardia
– Persone occupate in una sede operativa in Lombardia
– Persone con invalidità civile pari o superiore al 70%
– Persone rientrate al lavoro a seguito di cure oncologiche o invalidanti dopo un periodo di assenza per malattia di:

  • 6 mesi continuativi
  • 6 mesi anche non continuativi negli ultimi 12 mesi (almeno 125 giornate lavorative)
  • almeno 75 giornate lavorativi anche non continuativi negli ultimi 6 mesi
Dote ritorno al lavoro

Fonte: www.asst-valleolona.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu