fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Monza e Brianza Notizie Locali Lombardia

ASST Monza: a Desio la Terapia del Dolore non chiude

Redazione 9 Maggio 2018
Social

Negli ultimi giorni giravano voci di una prossima chiusura dell’ambulatorio di Terapia del Dolore presso l’Ospedale di Desio. Niente di più falso, a quanto pare: vero è che il Dott. Rubino a cui era stato affidato l’incarico di aprire l’ambulatorio pochi mesi fa lascerà il suo ruolo a giugno, ma a fronte di un ingresso di nuovi professionisti. Già dalla prossima settimana verranno aumentate le visite per incrementare il numero di pazienti presi in carico.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia.

Segue comunicato

Desio, 09 maggio 2018– Non chiude. Anzi. Raddoppia. La ASST di Monza smentisce le voci circolate in questi giorni sulla chiusura dell’ambulatorio di Terapia del Dolore situato presso l’ospedale di Desio.

L’ambulatorio istituito da questa Amministrazione lo scorso mese di ottobre presso il presidio di Desio, fa parte della Struttura Semplice di Terapia del Dolore e Cure Palliative, all’interno del Dipartimento R.I.C.C.A., la Rete Integrata di Continuità Clinico Assistenziale.

Il professionista scelto per l’attivazione dell’ambulatorio è stato il dott. Gerardo Fabio Rubino, chiamato dalla ASST GOM Niguarda, mediante l’istituto del comando.

“Ringrazio il dott. Rubino per l’eccellente lavoro svolto – sottolinea il Direttore Generale Matteo Stocco -. Sapevamo che il suo ingresso nella nostra struttura sarebbe stato transitorio, ed è stato lo stesso dott. Rubino che ha comunicato che lascerà l’incarico, non prima di aver completato gli iter di cura e il passaggio di consegne, ovvero non prima del prossimo mese di giugno. Non ci sarà nessuna interruzione di servizio, anzi, l’ambulatorio, visto il successo e il consenso degli utenti, verrà potenziato con l’ingresso di nuovi professionisti. Il nostro programma va avanti, non avremo chiusure di agende ma anzi già dalla prossima settimana verranno aumentate le prime visite per incrementare i pazienti presi in carico”.

“Agli utenti dell’Ospedale di Desio, così come a tutti i cittadini, si ribadisce che non c’è stato nessun depotenziamento della struttura ospedaliera, ma anzi una costante azione di rilancio e di incremento dei servizi. Spiace dover constatare come la cattiva informazione desti comprensibili ma inutili allarmismi, suscitando inutili preoccupazioni e contribuendo a gettare discredito all’ospedale pubblico e in particolare a questa Azienda che ha sempre agito e agisce al solo scopo di migliorare la cura di chi accede alle proprie strutture con professionisti e tecnologie di qualità”.

Su questa situazione è intervenuto anche il prof. Giorgio Annoni, Direttore del Dipartimento R.I.C.C.A.: “Il programma di implementazione dell’ambulatorio della Terapia del Dolore rappresenta una delle priorità di questo Dipartimento e, in sintonia con la Direzione Generale, è in programma proprio l’implementazione di professionisti formati all’interno della nostra ASST e dell’Università di Milano Bicocca per garantire le risposte più attente a un bisogno certamente molto rappresentato nella popolazione anziana che è quello del dolore cronico. L’Ospedale di Desio è certamente di rilevanza per la gestione dei pazienti anziani cronici. È opportuno ricordare che dall’ottobre u.s. è operativa un’area di degenza, 10 letti, per pazienti subacuti attualmente provenienti dall’Ospedale di Desio e dall’Ospedale San Gerardo ma in un auspicabile allargamento fino a 20 letti dell’area di degenza direttamente dal territorio”.

L’ambulatorio della Terapia del Dolore è aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30. Tra le 7.30 e le 8.30 viene effettuata la valutazione nei reparti per la presa in carico dei pazienti ricoverati, mentre dalle 13 alle 15.30 l’attività è dedicata ai controlli e alle consulenze nei reparti dell’Ospedale di Desio.

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu