Caricamento

Type to search

Como Medicina Notizie Locali Top

Aorta: sistema di chiusura vascolare senza punti di sutura

Redazione 16 novembre 2018
Social

Nessuna sutura chirurgica grazie all’utilizzo di un “patch”, una maggiore facilità di inserimento dei sistemi di riparazione vascolare (endoprotesi), un minor tempo di esecuzione e un minor rischio di sanguinamento e di complicanze. Sono i principali vantaggi del nuovo sistema adottato dalla struttura semplice dipartimentale di Cardiologia – Laboratorio di Emodinamica dell’ospedale Sant’Anna a San Fermo della Battaglia, prima in Italia a utilizzarlo nel trattamento della malattia degenerativa dell’aorta a minaccia di rottura.

La nuova tecnica è stata impiegata con successo martedì scorso per due pazienti, rispettivamente, di 78 80 anni. I pazienti stanno bene e sono stati dimessi dopo circa 72 ore di degenza.

sant'anna strumentazione patch aortaQuesta nuova tecnica consente, nelle procedure interventistiche sulle grandi arterie, la chiusura della sede di inserimento arterioso dei cateteri – all’altezza dell’inguine – senza punti di sutura chirurgici sia per interventi programmati ma, soprattutto, nelle condizioni di urgenza-emergenza in cui la rapidità e sicurezza di trattamento diventano fondamentali. Il “patch” è realizzato in polimero sintetico a base di Polidiossanone (PDO) bioriassorbibile di circa 1 cm di diametro e dello spessore inferiore al millimetro. Viene posizionato al termine della procedura con un introduttore che ha un diametro di 6 mm circa.

Con il termine “sindromi aortiche” si intendono differenti quadri clinici acuti o cronici che includono le patologie di tipo degenerativo o traumatico dell’aorta, la più grande arteria del corpo umano che, partendo dal cuore, trasporta sangue ossigenato a tutto l’organismo.

All’ospedale Sant’Anna la cura della patologia aortica è consolidata. “Un’équipe ad alta specializzazione – spiega Mario Galli , cardiologo interventista e responsabile della struttura – è in grado di fornire una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo sia in condizioni di urgenza/emergenza che in situazioni che prevedano un trattamento elettivo, cioè programmato”.

Leggi di più nel comunicato ASST Lariana

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Tags:
Menu