fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Notizie Locali Lombardia Top Varese

ASST Valle Olona: corso per tutelare la sicurezza degli Operatori in Pronto Soccorso

Redazione 5 Luglio 2019
Social

In relazione al crescente fenomeno del rischio di aggressioni in Pronto Soccorso la Direzione Generale dell’ASST Valle Olona, con l’obiettivo di tutelare gli Operatori, ha organizzato un corso di comunicazione ed auto difesa rivolto al personale di Pronto Soccorso. Al fine di aumentare la sicurezza degli Operatori saranno inoltre riviste alcune dotazioni degli spazi di triage del PS dell’Ospedale di Gallarate.

“Iniziamo questo percorso dall’Ospedale di Gallarate – spiega in conferenza stampa il Direttore Generale Eugenio Porfido – abbiamo già introdotto alcuni interventi strutturali, come il potenziamento della videosorveglianza, altri ne introdurremo ancora. Oggi iniziamo un corso di formazione con gli operatori e i medici di Pronto Soccorso che permetterà loro di dotarsi degli strumenti necessari per prevenire il conflitto con l’utente, gestirlo in modo da evitare le conseguenze del rischio apprendendo anche qualche tecnica fisica di autodifesa. Il corso è iniziato mercoledì 3 luglio, ed è organizzato in collaborazione con i City Angels, già presenti nei nostri ospedali con un servizio di aiuto e sicurezza”.

“Purtroppo i casi di aggressione sono in aumento – spiega Roberto Gelmi, Direttore Medico del P.O. di Gallarate – e se quelli relativi a un’aggressione fisica sono, seppur eclatanti, limitati e sporadici, le aggressioni verbali sono quotidiane. Questo corso di formazione è una grande opportunità per tutti gli operatori, costituirà uno strumento in più, uno strumento efficace per gestire al meglio situazioni conflittuali”. Emilio Lualdi, primario del Pronto Soccorso, aggiunge: “Il progetto prevede che la formazione venga estesa anche agli infermieri e ai medici che operano negli ospedali di Busto Arsizio e Saronno, rivolgendola anche ad operatori che operano in altre Strutture a rischio di aggressioni; gli operatori devono essere adeguatamente formati per rispondere al meglio ad un fenomeno in aumento negli ultimi anni”.

Il corso si basa sul wilding, disciplina codificata dal fondatore dei City Angels. “Il wilding mira a evitare lo scontro fisico – spiega Andrea Menegotto, coordinatore provinciale dei City Angels e istruttore – due i fondamenti: psicologia e prevenzione. Gli operatori saranno formati per affrontare situazioni di tensione con il corretto atteggiamento mentale. Ai discenti saranno anche fornite delle nozioni fisiche di autodifesa. Diciamo, però, che la parola magica del wilding è assertività”

Fonte: www.asst-valleolona.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu