fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Notizie Locali Lombardia Top Varese

Varese, al Del Ponte inaugurati il Pronto Soccorso Pediatrico e la Radiologia

Redazione 18 Dicembre 2019
Social

Si è tenuta all’Ospedale Del Ponte di Varese, alla presenza del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, la cerimonia di inaugurazione del Pronto Soccorso Pediatrico e della nuova Radiologia.

Si tratta di un traguardo importante in vista del completamento strutturale del Polo della Donna e del Bambino per cui Regione Lombardia ha già stanziato oltre 30 milioni di euro, a cui si aggiungeranno presto quelli per il finanziamento del terzo lotto.

Il nuovo Pronto Soccorso Pediatrico accoglierà tutti i bambini che già si rivolgono al Punto di Primo Intervento Pediatrico (circa 13.000 all’anno, in crescita) e, sempre di più, i bambini che sono accolti al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Varese (circa 2300 all’anno). Si trova al piano meno uno del Padiglione Michelangelo (piano terra per chi entra da via Buonarroti) e colpisce innanzitutto per la bellezza e la vivacità degli ambienti, resi accoglienti grazie alla Fondazione Il Ponte del Sorriso.

Ma, a determinare un vero salto di qualità, è l’organizzazione del servizio assistenziale che esso consente. Decisiva è la presenza del triage, ma anche di una sala dedicata ai codici rossi e una dedicata ai codici gialli.

C’è poi un locale dotato di quattro postazioni per l’Osservazione Breve Intensiva, dove i piccoli pazienti vengono monitorati per un periodo che va dalle 6 alla 36 ore.

Nel Pronto Soccorso Pediatrico lavorerà un’èquipe medica e infermieristica dedicata e formata specificamente per la gestione delle urgenze ed emergenze pediatriche che si prenderà cura dei bambini con problemi di tipo medico-internistico e chirurgico, grazie alla sinergia con tutti gli specialisti in servizio all’Ospedale Del Ponte e nel vicino Ospedale di Circolo.

La nuova Radiologia si colloca tutta in un unico piano, complanare rispetto al Pronto Soccorso Pediatrico e collegata con un percorso verticale diretto alla Terapia Intensiva Pediatrica, alla Terapia Intensiva neonatale e Neonatologia, alla Neuropsichiatria infantile, alla Ginecologia e alla Pediatria.

Questa posizione facilita i percorsi diagnostico-terapeutici sia dei pazienti, sia degli operatori.

Inoltre, la nuova Radiologia può contare su un parco macchine completo di ottimo livello.

In particolare, dispone di:
-2 diagnostiche scheletriche digitali dirette in grado di eseguire esami radiologici a tutti i distretti corporei sia in pazienti deambulanti che non, in ortostasi o eventualmente posizionati su letto o barella. Una delle due macchine sarà prevalentemente dedicata ai pazienti di Pronto Soccorso e ai pazienti interni, mentre la seconda sarà destinata ai pazienti ambulatoriali;
-1 diagnostica viscerale in grado di eseguire esami statici e dinamici eventualmente con tecnica contrastografica a pazienti in clinostasi o in ortostasi;
-2 ecografi, anche in questo caso uno dedicato all’attività di secondo livello proveniente dal Pronto Soccorso e l’altro prevalentemente dedicata all’attività su pazienti ambulatoriali;
– 1 Tomografo assiale computerizzato: si tratta di una macchina ad elevata copertura lungo l’asse z, corredata con i software necessari alle applicazioni in tutti i distretti corporei compreso il software per analisi al muscolo cardiaco. La dotazione del sistema è completata da algoritmi di riduzione della dose di ultima generazione (algoritmi iterativi) per ottenere valori di dose erogata per esame estremamente bassi e come tali compatibili con i pazienti pediatrici, neonatali e, in alcuni casi, anche prematuri.

Fonte: www.asst-settelaghi.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu