fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Top

Niguarda, alloggio per le neomamme grazie a Rotary Club Milano San Babila

Redazione 18 Settembre 2020
Social

Un ambiente dotato di 4 posti letto per consentire alle neo-mamme di stare vicino ai neonati nel caso in cui si prolunghi la permanenza in ospedale per i loro piccoli: è il nuovo spazio appena inaugurato nel Dipartimento Materno Infantile di Niguarda grazie al contributo di Rotary Club Milano San Babila, con la collaborazione  del Rotary Club Lyon Porte des Alps. 

Quest’area nasce con l’obiettivo di offrire alle neomamme un ambiente confortevole “a misura di a casa” in cui poter rimanere giorno e notte e non allontanarsi dal proprio neonato che, per vari motivi clinici, non può essere dimesso subito dopo il parto”- commenta Marco Bosio, Direttore Generale di Niguarda.

Una situazione tipica che necessita di un allungamento della permanenza del piccolo in ospedale dopo la nascita è l’ittero, che prevede qualche giorno di fototerapia per essere risolto. A questa poi si affiancano tutte le altre condizioni che richiedono una “coda extra” del ricovero per l’adattamento del neonato alla vita extra-uterina, come ad esempio cali ponderali ingiustificati o ulteriori accertamenti diagnostici. 

Riccardo Costa, Past Presidente, e Massimo Marnati, Presidente Rotary Club Milano San Babila,sottolineano come  “per noi si sia trattato di un gesto fatto col cuore, un gesto di vicinanza per portare benessere alle mamme e ai bambini sin dai primi istanti di vita, un gesto che rispecchia i valori fondanti dei Rotary. I nostri soci del San Babila hanno messo a disposizione tutte le competenze necessarie con gioia per dar vita a questo progetto che ci ha fin da subito appassionato

La presenza della mamma in ospedale con continuità è importante soprattutto per favorire l’allattamento al seno, un momento importante che favorisce una relazione speciale fra la mamma e il suo bambino, ed è un metodo per proteggere il bambino da tante malattie e per garantirgli una crescita sana. I benefici sono tanti. Per il piccolo, contribuisce alla difesa dalle infezioni perché contiene numerose sostanze protettive, favorisce lo sviluppo comportamentale, riduce il rischio di sovrappeso, obesità e allergie. L’allattamento per la mamma, grazie all’azione dell’ossitocina, riduce il sanguinamento dopo il parto, aumenta il fabbisogno energetico e contribuisce a smaltire l’eventuale sovrappeso accumulato in gravidanza. L’allattamento sembra, inoltre, rivestire un ruolo protettivo nei confronti dell’osteoporosi e, a breve termine, invece, aiuta contro la depressione che può insorgere dopo il parto.

Niguarda ogni anno offre assistenza per oltre 2.000 parti. Qui grazie ai consultori familiari sul territorio, che fanno capo all’ospedale è, inoltre, possibile garantire un percorso nascita completo, dalle prime fasi della gravidanza fino al post-partum. Niguarda dispone di 5 sale parto con bagno e doccia, di cui una con la vasca per il travaglio in acqua. Sono presenti inoltre 2 sale operatorie per i parti cesarei e le altre procedure che richiedono un intervento chirurgico. Per le emergenze post-nascita, infine, è presente un reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale ad alta specializzazione, riferimento regionale anche nell’ambito del sistema di trasporto d’emergenza. Il reparto conta 7 letti di terapia intensiva e 20 di subintensiva, qui vengono ricoverati 350 neonati l’anno.  

Fonte: www.ospedaleniguarda.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu