fbpx
Caricamento

Type to search

Mantova Medicina Notizie Locali Lombardia Top

Mantova, al Poma più sale operatorie per aumentare l’attività chirurgica

Redazione 24 Settembre 2020
Social

Riaprono le sale operatorie al Carlo Poma di Mantova: saranno riattivate a breve, infatti, 3 sale operatorie attualmente adibite ad altri usi, portando così il numero delle sale operatorie attive a 10 (2 delle quali verranno adibite a interventi su pazienti Covid).

Un reparto di degenza Covid-free per la chirurgia polispecialistica e il ripristino di 3 sale operatorie. L’obiettivo di queste iniziative è incrementare l’attività chirurgica programmata e migliorare il percorso delle urgenze, dopo lo stop imposto dall’emergenza e la parziale ripresa dei mesi scorsi.

A partire dal primo ottobre, grazie a una riorganizzazione degli spazi del Blocco Operatorio, saranno riattivate 3 sale operatorie attualmente adibite ad altri usi, che andranno ad aggiungersi alle restanti 7. Questo intervento permetterà di aumentare il numero degli interventi chirurgici eseguibili in elezione, garantendo comunque il percorso per eventuali pazienti Covid positivi con 2 sale operatorie dedicate.

Il reparto di degenza non Covid sarà ospitato nell’area dell’ex reparto di degenza Testa-collo, al piano terra del Blocco C. Verrà attivato il 5 ottobre e sarà costituito da 16 posti letto assegnati alle strutture di Chirurgia Maxillo FaccialeOtorinolaringoiatriaChirurgia GeneraleOculistica.

Nella nuova degenza saranno accolti pazienti provenienti dall’area grigia polichirurgica con tampone Covid negativo e con rx torace negativo o pazienti con ricovero programmato, con percorso Apo (medicina perioperatoria) e tampone negativo.

Parallelamente a questa riorganizzazione, nei prossimi mesi sono in programma lavori di riqualificazione che permetteranno di avere a disposizione altre due sale operatorie.

Fonte: www.asst-mantova.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu