fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Monza e Brianza Notizie Locali Lombardia Top

Ospedale di Carate, oltre 1000 parti dall’inzio del 2020

Redazione 11 Novembre 2020
Social

Ad oggi, dall’inizio dell’anno, sono oltre 1.000 (nel primo semestre 570) i parti avvenuti all’Ospedale di Carate, in ASST Vimercate: una bella notizia in questo periodo di emergenza sanitaria.

Il percorso nascita, con l’emergenza sanitaria in piena seconda ondata, è in forza per assicurare tutte le condizioni di protezione possibile “per consentire alle donne – spiega Anna Locatelli, primario della struttura di Ostetricia e Ginecologia – di avere un parto sicuro e vissuto positivamente”.

La responsabile della struttura ricorda che le donne asintomatiche per patologia respiratoria, vengono accolte e ricoverate direttamente in sala parto o in reparto e in travaglio possono essere accompagnate dal partner. Le donne invece che presentano un’infezione respiratoria acuta grave o con diagnosi di infezione da Covid vengono trasferite al San Gerardo di Monza o al Manzoni di Lecco, ospedali Hub per questa condizione (ad oggi fortunatamente si contano casi abbastanza rari e la maggior parte asintomatici). 

Le pazienti con sintomi lievi (febbricola, raffreddore), ma senza diagnosi Covid seguono un percorso dedicato e vengono ricoverate in una stanza separata dal resto del reparto. “Comunque sia, sottolinea la specialista – tutte le donne che devono essere ricoverate per parto o con indicazioni effettuano il tampone nasofaringeo, al momento o immediatamente prima del ricovero, con accesso diretto al reparto, senza fermarsi nel Pronto Soccorso generale, ove effettuano solo il triage iniziale per escludere i sintomi respiratori. Viene garantita una separazione in reparto tra mamme negative al tampone e mamme in attesa dell’esito del test”.

“Abbiamo preservato la presenza del papà in reparto e in sala parto e vogliamo rassicurare tutte le donne – aggiunge Anna Locatelli – che cercheremo come è nostra abitudine di accompagnare alla nascita del loro bambino, non solo con tutta l’assistenza necessaria, ma anche con il nostro sostegno emotivo, specie in questo periodo così delicato”.

Vale la pena ricordare che on line continuano, con grande apprezzamento da parte delle partecipanti, i corsi di accompagnamento alla nascita. Per i prossimi mesi si organizzerà anche una formula da remoto ma sincrona, per favorire l’interazione e le domande, come già accade per l’incontro con l’anestesista per la partoanalgesia.
Per iscriversi basta mandare una mail a ostetriche.carate@asst-vimercate.it

Allo stesso indirizzo elettronico le ostetriche rispondono a quesiti o dubbi. Di più: un ginecologo o un’ostetrica è disponibile in reparto per rispondere a problematiche e a richieste di informazioni da parte delle future mamme e delle neomamme.
Il servizio è assicurato da lunedì al venerdì, dalle 15.00 alle 17.00: vi si accede telefonando allo 0362 984676. “Le pazienti che hanno contratto il Covid in forma lieve – continua il primario dell’Ostetricia e Ginecologia – possono essere visitate in spazi separati per i controlli ambulatoriali indispensabili e possono contattarci allo stesso numero”. 

Prosegue, altresì, l’offerta del colloquio per la diagnosi prenatale, sempre online, e la richiesta dei certificati di maternità da remoto. “La pandemia ci sta mettendo alla prova – dice Locatelli – ma le prove servono anche a rinsaldare i nostri punti di forza, tra cui l’unità del nostro team di lavoro, sia dell’ostetricia che della neonatologia, e la fiducia nelle risorse delle donne”.

Fonte: www.asst-vimercate.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu