fbpx
Caricamento

Type to search

Brescia Comunicazioni Notizie Locali Lombardia

Spedali Civili: 4° edizione summer school su Chirurgia endoscopica endonasale

Redazione 4 Luglio 2018
Social

La quarta edizione della Summer School internazionale diretta dai professori Piero Nicolai, Marco Fontanella e Fabrizio Rodella con la costante collaborazione dei dott. Francesco Doglietto e Alberto Schreiber, prenderà avvio il prossimo lunedì 9 luglio e vedrà la partecipazione di neurochirurghi e otorinolaringoiatri provenienti anche da Belgio, Finlandia, Repubblica Ceca, Romania, Bulgaria, Turchia, Pakistan, Iraq, Arabia Saudita e Hong Kong.

Anche quest’anno il corso risulta molto richiesto, tanto che perfino i posti per l’edizione del prossimo anno sono prenotati, con richieste provenienti da tutto il mondo.

La Faculty della Scuola internazionale, oltre a coinvolgere le diverse eccellenze presenti presso l’Università degli Studi di Brescia e nel territorio nazionale, registra la presenza di esperti riconosciuti a livello internazionale per il settore della chirurgia endoscopica del basicranio, di neurochirurgia e otorinolaringoiatria.

I docenti stranieri provengono dalle Università di Toronto e Parigi.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletterper restare sempre informato sulle novità in Lombardia

La chirurgia endoscopica endonasale è una branca chirurgica che implica una stretta collaborazione multidisciplinare per approcciare in modo corretto problematiche di diverso tipo, dalla rinosinusite ai tumori della regione sellare. L’Istituto di Otorinolaringoiatria è stato pioniere nella chirurgia endoscopica endonasale e, grazie alla stretta collaborazione con la Neurochirurgia, ha acquisito un ruolo riconosciuto a livello internazionale anche nella chirurgia endoscopica del basicranio.

Il programma prevede una prima parte di dissezione presso il Laboratorio di Anatomia Macroscopica diretto dal prof. Rodella, che fornirà preparati anatomici allestiti secondo tecniche che ottimizzano la loro funzione didattica e che sono il risultato di una lunga collaborazione con il Prof Manfred Tschabitscher, ex direttore dell’Istituto di Anatomia dell’Università di Vienna. Il laboratorio, rinnovato quest’anno con importanti investimenti da parte dell’Università di Brescia, è attrezzato con strumentario d’avanguardia (endoscopi 4K e 3D-HD, neuronavigatori, strumentario microchirurgico dedicato alla chirurgia endoscopica del basicranio) grazie alla collaborazione di importanti aziende riferimento per il settore. Grazie alla collaborazione con la Sezione di Radiologia diretta dal prof. Roberto Maroldi, i preparati anatomici verranno analizzati anche radiologicamente e ogni postazione sarà fornita di un neuronavigatore, simulando cosi in modo completo le condizioni presenti in una moderna sala operatoria. I primi tre giorni del corso sono, infatti, destinati a comprendere appieno l’importanza della approfondita conoscenza anatomica, radiologica e chirurgica di un distretto così complesso quale è il basicranio.

Nella seconda parte del corso i partecipanti assisteranno a diversi interventi di endoscopia del basicranio, potendo valutare, attraverso l’esperienza diretta, l’importanza delle diverse tecnologie disponibili presso gli Spedali Civili di Brescia: saranno, infatti, funzionanti in contemporanea tre sale operatorie delle Unità di Otorinolaringoiatria e Neurochirurgia. L’obiettivo è offrire ai discenti una “full immersion” nel mondo della endoscopia endonasale del basicranio, fornendo anche ai più esperti “tips and tricks” di questa chirurgia.

La multidisciplinarietà necessaria per offrire al paziente un servizio di eccellenza sarà sottolineata dalla partecipazione, tra gli altri docenti, del prof. Roberto Gasparotti (Neuroradiologia) e del prof. Pietro L. Poliani (Anatomia Patologica).

Anche grazie alla stretta collaborazione con l’Ingegneria dell’Università di Brescia, quest’anno la Summer School segnerà l’inizio di uno studio prospettico su un sistema robotico innnovativo, creato espressamente per la chirurgia transnasale del basicranio. Il robot è fornito da un’azienda tedesca che ha scelto il team degli Spedali Civili e Università di Brescia per la validazione e sviluppo di questo strumento. Un lavoro che è il frutto di una stretta collaborazione, iniziata due anni fa con seminari durante la Summer School e sviluppatasi durante un ampio studio preclinico e interdisciplinare. I primi risultati dello studio saranno sicuramente presentati nella prossima Summer School.

La Summer School è, infatti, ormai appuntamento consolidato per l’Università degli Studi di Brescia e per gli Spedali Civili per presentare l’attività della scuola di endoscopia endonasale di Brescia a livello internazionale, per potenziare progetti multicentrici con luminari del settore a livello europeo e nordamericano e contestualmente stimolare i discenti internazionali a spendere periodi di ricerca presso l’Ateneo bresciano.

A dimostrazione che una stretta collaborazione tra Università e Ospedale può portare a risultati di sicuro prestigio.

DIRETTORI DEL CORSO:
– Prof. Piero Nicolai (Otorinolaringoiatria) e Prof. Marco Fontanella (Neurochirurgia) del Dipartimento di Specialità Medico-Chirurgiche, Scienze Radiologiche e Sanità Pubblica.

Prof. Luigi Fabrizio Rodella (Anatomia) del Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali.

Fonte: comunicato Spedali Civili

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu