Caricamento

Type to search

Mantova Medicina Notizie Locali Top

Nuovo lettino di rianimazione avanzato per bimbi prematuri

Redazione 5 novembre 2018
Social

Grazie al sostegno di Il Coraggio di Vivere ONLUS e ABEO è stato donato alla Terapia Intensiva Neonatale di Mantova un lettino di rianimazione avanzata per l’assistenza del neonato pretermine alla nascita con funicolo integro per permettere il ritardato clampaggio – legatura e taglio del cordone ombelicale – in sicurezza.

Il ritardato clampaggio è una pratica clinica che consiste nel procrastinare la legatura e il taglio del cordone ombelicale dopo l’estrazione del feto per un periodo di tempo sufficiente a favorire il passaggio di una quota di sangue placentare dalla placenta al neonato, garantendo una fase di transizione feto-neonatale più fisiologica.

Il clampaggio tardivo del cordone ombelicale si associa a numerosi vantaggi per il prematuro fra cui una minor necessità trasfusionale e di assistenza ventilatoria. L’assistenza al neonato pretermine nei primi minuti di vita mantenendo il cordone ombelicale integro è il metodo più fisiologico per permettere la trasfusione placentare senza ritardare una adeguata assistenza al neonato.

Alla nascita il neonato viene posizionato accanto alla mamma su questo lettino da rianimazione appositamente realizzato per assicurare tutto il necessario per la gestione del neonato critico: la fonte di calore, un aspiratore, la possibilità di ventilazione, di aspirazione e la gestione degli steps di rianimazione anche in sala cesareo.

Tale metodica in sicurezza non è ancora disponibile in tutte le Terapia Intensive Neonatali e la sua presenza renderà il Carlo Poma una struttura all’avanguardia per la gestione del neonato critico. Tutto questo grazie allo sforzo di due onlus molto attive sul territorio mantovano.

Il Coraggio di Vivere Onlus – associazione nata su iniziativa di genitori, medici, infermieri, della Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova – rivolge la propria attività in favore e tutela dei nati prematuri o con complicanze perinatali nati nella struttura complessa di Terapia Intensiva Neonatale e Neonatologia del Poma con impegno finalizzato a creare le prerogative per un ottimale sviluppo di tutti i bambini ricoverati e dimessi.

ABEO si pone l’obiettivo di migliorare le condizioni di degenza nel settore socio sanitario di tutti i bambini ospedalizzati della provincia di Mantova o in visita nei diversi ambulatori di pediatria, cercando e garantendo costantemente la presenza di volontari (AbeoPediatrie). Promuove tutte le iniziative (AbeoSostegno) a sostegno dei bambini affetti da malattie gravi e complesse e delle loro famiglie, collaborando con ATS Val Padana e assistenti sociali. Ad oggi le famiglie sostenute con questo progetto sono 53 sul territorio Mantovano. Abeo diffonde inoltre il valore sociale della donazione di midollo osseo, cellule staminali e cordone ombelicale organizzando insieme ad altre associazioni del territorio incontri nelle scuole e partecipando a corsi pre-parto (AbeoDonazione).

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Fonte: comunicato ASST Mantova

Tags:
Menu