fbpx
Caricamento

Type to search

Rubriche Top

La Posta di Elisa: sedute da uno psicologo, più sono più si è gravi?

Elisa Psicologa 17 Giugno 2019
Social

Come si determina la frequenza delle sedute con il proprio psicologo?

Gentile dottoressa

sono una donna di 35 anni. Ho cominciato da qualche mese un percorso personale, una volta a settimana ma ora vorrei ridurlo a una volta ogni due settimane e la mia terapeuta sembra non essere d’accordo. Vorrei avere un’altra opinione e sapere se non vuole ridurmi le sedute perché mi considera grave.
La prego cortesemente di non mostrare il mio nome né la mia residenza.

La ringrazio.

G.

Gentile G.,

la ringrazio per la domanda.

Vorrei rassicurarla dicendole che la frequenza delle sedute è relativa al tipo di approccio e di lavoro che si vuole andare a intraprendere con il proprio psicologo, in accordo tra le parti.

Sottolineo l’importanza di sedute non troppo distanti, soprattutto all’inizio della terapia, per facilitare la relazione e promuovere il cambiamento, che è un processo impegnativo e difficile. Per cambiamento si intende la capacità di poter rispondere in modo più efficacie alle difficoltà di ogni giorno, attraverso l’acquisizione di strumenti nuovi che hanno bisogno di tempo per essere consolidati.

Immagino che la sua terapeuta abbia una spiegazione per questa resistenza che lei sente, quindi le consiglierei di chiedere direttamente alla Dottoressa le motivazioni, così da poter togliere fantasie e dubbi che potrebbero bloccare il suo percorso.

Un saluto,

Elisa

Per leggere tutti gli articoli della rubrica clicca qui

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

La Posta di Elisa è la rubrica del lunedì di Tisostengo. 
Per le vostre domande potete scrivere a LaPostaDiElisa@Tisostengo.com

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu