fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Milano e Hinterland Monza e Brianza Notizie Locali Lombardia Top

Allarme legionella – ultimi aggiornamenti

Amministratore 5 Settembre 2018
Social

5 settembre – A oltre un mese dall’epidemia di legionella a Bresso e a pochi giorni dalla riapertura delle scuole le indagini sulle cause non hanno ancora portato risultati definitivi. Gli esiti dei campionamenti effettuati nelle case e nelle strutture in alcuni casi hanno trovato sì il batterio, ma non in quantità sufficienti per giustificare così tanti contagi.

Come riporta Leggo, si attendono in in circa dieci giorni i risultati delle analisi dell’Istituto Superiore di Sanità, che dovrebbero contribuire a gettare luce sull’accaduto.


19 agosto – Gli ultimi aggiornamenti non vedono nuovi casi collegati all’epidemia di qualche giorno addietro

Purtroppo, con il decesso del 70enne di Bresso ricoverato a Catanzaro il numero dei morti sale a 5. Ancora ignote le cause scatenanti che hanno portato a 52 contagi, mentre si procede a una pulizia molto attenta all’interno degli istituti scolastici prima dell’inizio delle lezioni, con la pulizia di rubinetti e docce. Si attendono gli esiti delle campionature: il Giorno riporta come “a ora, sono pochi i dati in possesso dei tecnici per trarre delle conclusioni: 6 abitazioni positive al batterio su 51 e 7 spazi sensibili su 46.”.


In Italia in media sono 1300 i contagi all’anno, per evitare ogni rischio vi invitiamo a leggere i consigli offerti da Humanitas a questo indirizzo.

La legionella è una malattia molto pericolosa, per una prognosi favorevole è fondamentale una diagnosi tempestiva e l’inizio della terapia antibiotica in tempo utile. La proliferazione del batterio è favorita da un ambiente caldo e umido (25-40 gradi e umidità sopra al 60%), ovviamente vanno a suo favore episodi di ristagno in serbatoi non controllati, incrostazioni negli impianti idrici e altro.

Articolo aggiornato al 5 settembre 2018 ore 8:25

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu