fbpx
Caricamento

Type to search

Comunicazioni Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia

ASST Santi Paolo e Carlo, lavoratori in Assemblea

Redazione 12 Marzo 2019
Social

Qui il comunicato della sigla sindacale Nursind per le assemblee di oggi e dopodomani nei presidi della ASST Santi Paolo e Carlo.

“Vogliamo salvaguardare la salute dei pazienti e il benessere degli operatori”

Maggiore sicurezza sul posto di lavoro con la presenza di forze dell’Ordine e telecamere, più assunzioni e potenziamento dei turni di notte: ecco alcune delle richieste degli Infermieri dell’ASST Santi Paolo e Carlo. Obiettivo: garantire la qualità del servizio offerto ai cittadini attraverso il rispetto della professionalità degli operatori

Milano, 12 marzo 2019. Oggi, 12 marzo, e poi ancora il 14 marzo le rappresentanza sindacali dei lavoratori dell’ASST Santi Paolo e Carlo si riuniscono in un’Assemblea generale. Tanti gli argomenti all’ordine del giorno: in particolare, i dipendenti puntano il dito contro l’atteggiamento della nuova Direzione strategica. Direzione che, appena insediata, come primo atto ha rideterminato il protocollo per le relazioni sindacali.
Una mossa che non tiene in alcun modo conto delle considerazioni frutto del lavoro della RSU riunitasi in data 7/02/2019, ma in maniera assolutamente unilaterale con la delibera n 334 del 13/02.
Il NurSind, capofila accanto alle altre maggiori organizzazioni sindacali della categoria nell’organizzazione, dell’Assemblea, si prefigge di illustrare durante l’incontro odierno e di quello di dopodomani quali siano le criticità e le problematiche legate alla strada intrapresa dalla Dirigenza dell’ASST Santi Paolo e Carlo.

Le questioni sul tavolo

Tra i temi più caldi, all’ordine del giorno dell’Assemblea ci sono diversi punti che coinvolgono direttamente i pazienti dei due presidi ospedalieri.

Maggiore sicurezza sul luogo di lavoro.
“Abbiamo più volte chiesto l’attivazione del posto di Polizia sulle 24h in PS, e l’installazione di videocitofoni con lettore badge all’ingresso delle U.O. al fine di tutelare pazienti e operatori, riducendo furti, accessi impropri e fuori dagli orari prestabiliti” affermano i rappresentanti sindacali del
NurSind, sindacato delle professioni infermieristiche.

Aumento delle assunzioni e il potenziamento dei turni notturni con l’inserimento di personale di supporto nei reparti che ne sono sprovvisti, onde evitare il demansionamento al quale sono sottoposti gli Infermieri durante il turno notturno.
Potenziamento del personale di supporto in Pronto Soccorso che, visita l’esiguità, al momento, svolge quasi esclusivamente servizio trasporti senza poter fornire assistenza diretta al paziente.

Riconoscimento dell’indennità di sub-intensiva Art. 44 c 6 Lett. A e B all’ U.O. di Nefrologia del Presidio San Paolo che, accorpata con l’urologia, non ha mai visto riconosciuta questa indennità prevista dal CCNL e che viene riconosciuta nella stessa Azienda all’altra U.O. di Nefrologia al Presidio San Carlo, creando così discriminazione tra i due presidi.

L’applicazione dell’Art. 33 del CCNL che prevede di usufruire delle ferie entro il semestre dell’anno successivo, cosa che non sempre è possibile in questa azienda a causa della esiguità del personale, e che, in alcuni casi, vede l’accumularsi di ferire degli anni precedenti.
“Con questa Assemblea, che non interferisce con il corretto svolgimento delle attività ospedaliere, vogliamo sensibilizzare lavoratori e amministrazione affinché si riportino all’attenzione le vere problematiche aziendali, ovvero quelle che salvaguardano la salute dei pazienti e il benessere degli operatori” concludono gli infermieri del NurSind.

NurSind è il primo ed unico sindacato infermieristico ad aver raggiunto la rappresentatività a livello nazionale. NurSind nasce nel 1998 in provincia di Cagliari e Trapani e negli anni si è diffuso in tutta Italia, dove è presente con oltre 100 segreterie territoriali: oggi conta più di 30.000 iscritti a livello nazionale. NurSind ha lo scopo di tutelare gli interessi e le prerogative della professione e di collaborare con le istituzioni per ripristinare la legalità e realizzare tutti gli obiettivi previsti dalla normativa in tema di diritti sanitari.
Nursind, Segreteria Territoriale di Milano

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu