fbpx
Caricamento

Type to search

Comunicazioni Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Top

Niguarda: donate 9 carrozzine alla pediatria

Redazione 28 Marzo 2019
Social

9 carrozzine pediatriche consegnate nei giorni scorsi presso la Pediatria dell’ospedale Niguarda dal Cantante della Solidarietà, Salvatore Ranieri

Il cantante, con il suo progetto “Ricomincio da 20”, ha raccolto fondi per acquistare numerose carrozzine da donare a ospedali come il Niguarda, case di cura, enti e associazioni di volontariato. 

Questa sorta di tour nazionale della solidarietà è ancora in divenire nella programmazione. “Sono felice di essere aver fatto la prima tappa del 2019 a Niguarda – dice Salvatore Ranieri-, a cui seguiranno quelle di Genova (ospedale Gaslini), Roma (Sandro Pertini) e Torino (Regina Margherita). L’anno scorso furono distribuite 150 carrozzine. Quest’anno si andrà oltre le 200!“.

Ringraziamo di cuore il Cantante della Solidarietà per questo importante dono – dice Marco Bosio, Direttore Generale del Niguarda. Questo gesto è segno di grande sensibilità e generosità nei confronti dei nostri piccoli pazienti, e non solo”.

La Pediatria del Niguarda si occupa di patologie pediatriche generali e di un’ampia casistica di casi complessi, con un approccio multi specialistico. “Ciò fa si che il bambino- sottolinea Costantino De Giacomo, Direttore del Dipartimento Materno Infantile-   abbia una equipe dove, accanto al pediatra, lavorano il chirurgo, il cardiologo, l’ oculista e il neuropsichiatra dell’ età pediatrica, che in Ospedale arriva al compimento dei 18 anni di vita.”

La Struttura, che conta ben 26 ambulatori e 36 posti letto (tutti in comode camere singole dove mamme e papà possono stare vicini al loro piccolo)  è stato tra i primi due ospedali italiani ad aver acquisito la certificazione di “Ospedale all’altezza di bambino”, assegnata da Fondazione ABIO Italia per il bambino in ospedale e da SIP (Società Italiana di Pediatria).

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Fonte: comunicato stampa ospedale Niguarda

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu