fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Sistema Sanitario Top

Dal 2019 chi non si presenta a una visita deve pagare comunque

Redazione 7 Luglio 2019
Social

Pugno duro della Regione Lombardia per i cittadini che danno buca agli specialisti nonostante abbiano in essere la prenotazione per una visita o una prestazione medica.

“Chi senza giustificato motivo non si presenta ad una visita non potrà più prenotarne un’altra se non pagherà anche il ticket della visita ‘saltata’. Così si recupererà – sostiene Giulio Gallera in un post Facebook – fino al 10% delle prestazioni.” E purtroppo è proprio vero che in media una prestazione su dieci prenotata non viene poi effettuata a causa della mancata presenza del richiedente. Tutto tempo perso per gli altri pazienti in lista e soldi persi per le casse della Regione.

La delibera è dello scorso dicembre, ed è la stessa che offre a una struttura ospedaliera con un Pronto Soccorso con meno di 100 utenti al giorno la possibilità di ridurre drasticamente i servizi in notturna.

Andiamo a esaminare il testo nel dettaglio: “Qualora non sia possibile presentarsi a una visita o a un esame, diventa obbligatorio disdire la prenotazione con almeno 3 giorni lavorativi di anticipo. In questa logica, al fine di contenere i costi amministrativi connessi al recupero di quanto dovuto e ferma restando la necessità di adempiere alla normativa vigente, l’utente che non si presenta alla visita dopo aver fissato l’appuntamento, quando fisserà un nuovo appuntamento, al momento di pagare il ticket, sarà chiamato a saldare anche la prestazione che non aveva disdetto in tempo utile in precedenza. Qualora lo stesso dovesse rifiutarsi di effettuare il pagamento, la Struttura erogherà comunque la prestazione e provvederà, senza indugio, ad emettere la relativa cartella esattoriale.”

Quindi, qualora qualcuno in Lombardia dovesse avere marinato una visita o prestazione precedente pur avendo prenotato e tolto il posto ad altri, si vedrà recapitare la “multa” assieme al ticket della prima prestazione successiva richiesta.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Fonte: Lnews

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu