fbpx
Caricamento

Type to search

Comunicazioni Monza e Brianza Notizie Locali Lombardia

Tallio killer: arrestato nipote per omicidio

Redazione 7 Dicembre 2017
Social

Incredibile svolta nelle indagini: Mattia Del Zotto, 27 anni, nipote delle vittime, arrestato per omicidio ha confessato. L’ho fatto “per punire soggetti impuri”, ha detto agli inquirenti. Ricordiamo che ci sono state tre vittime e altri 5 intossicati, appartenenti a famiglie imparentate tra loro (è rimasta intossicata anche la badante di famiglia).

Il tallio sarebbe stato acquistato da una azienda del padovano, ed è stato rinvenuto in una tisana all’interno di una terrina a casa degli ultimi due ricoverati.

La prova ritenuta schiacciante è la ricevuta dell’acquisto della sostanza, effettuato online, ritrovata nello smartphone del nipote.

Se quello che leggi ti è utile, regalaci un “like” su facebook: ti terremo informato sulle novità in Lombardia. 

————————–

Aggiornamenti precedenti:

Buone notizie per due dei pazienti ricoverati nelle settimane passate per intossicazione da tallio.

R.E., ricoverato dal 3 ottobre è stato dimesso questa mattina.

Condizioni cliniche in miglioramento per P.A., a breve spostato nell’unità di cure subacute dell’Ospedale di Desio.

M.L.P. è stata invece trasferita al San Gerardo di Monza in cardiochirurgia, per la diagnosi di mixoma atriale (non ci sono relazioni con l’intossicazione). Già operata, è in condizioni stabili. I valori del tallio sono ancora sopra i parametri massimi, ma in diminuzione.

I valori dell’intossicazione dei primi ricoverati, mesi fa, erano mille volte superiori rispetto a questi ultimi: un dato che fa pensare a un graduale esaurimento della fonte tossica, ancora non individuata.

Nota: TiSOStengo preferisce non pubblicare i nomi delle persone in trattamento per garantire la tutela della loro privacy.

 

Ecco il comunicato stampa della ASST Monza:

R.E.: ricoverato dal 3 ottobre presso il reparto di Medicina è stato dimesso questa mattina. le condizioni generali si sono sempre confermate “normali”, in assenza di sintomi e/o segni di scompenso cardio-circolatorio e/o di insufficienza respiratoria. Per quanto riguarda i dosaggi del tallio plasmatici ed urinario, sono stati inviati periodicamente campioni al Cav di Pavia per la loro determinazione, con risultati progressivamente in miglioramento. Il paziente dovrà mettersi in contatto con il Cav per un nuovo controllo del tallio su plasma e urine tra circa 7 giorni. I medici del presidio di Desio garantiscono la propria disponibilità per ogni ulteriore contributo clinico che si riterrà necessario venga svolto.

P.A.: condizioni stabili anche da un punto di vista neurologico. Prosegue le cure e lunedì ripeterà esami di routine oltre a quelli relativi al tallio. Viste le condizioni cliniche in miglioramento, a breve verrà spostato presso l’Unità di cure subacute sempre nel presidio di Desio.

P.M.L.: sabato 25 novembre è stata trasferita al San Gerardo di Monza in cardiochirurgia per mixoma atriale, scoperto accidentalmente e che non ha nessuna relazione con il tallio. La signora è stata sottoposta ad intervento chirurgico lunedì 27 novembre. Le condizioni sono stabili. I valori del tallio sono in riduzione, ma ancora fuori range.

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu