fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Milano e Hinterland Notizie Locali Lombardia Ricerca Top

Besta, la Dottoressa Leonardi tra le “100 eccellenze italiane”

Redazione 6 Dicembre 2019
Social

La Dottoressa Matilde Leonardi, dell’Istituto Neurologico Besta, è stata insignita del premio “100 Eccellenze Italiane”: si tratta di un riconoscimento assegnato a chi, con il suo impegno quotidiano, contribuisce a valorizzare l’Italia per la ricerca.

“Siamo lieti del prestigioso riconoscimento, assegnato da parte dell’Osservatorio delle eccellenze italiane a Roma in Campidoglio con il patrocinio della Presidenza del Consiglio, alla dott.ssa Matilde Leonardi che da diversi anni si distingue per la capacità di gestire progetti di ricerca a livello nazionale ed internazionale”, dice il dott. Andrea Gambini, Presidente della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico ‘Carlo Besta’.

Premiare 100 protagonisti della migliore Italia in virtù del prezioso contributo recato da ciascuno di essi alla crescita del nostro Paese, raccontare attraverso la storia di 100 Eccellenze Italiane il volto di chi, con il Suo impegno quotidiano, contribuisce a valorizzare l’Italia sono queste le finalità del Premio “Cento eccellenze italiane” giunto alla Sua quinta edizione e ideato dall’editore Riccardo Dell’Anna.

Quest’anno tra i premiati è stata insignita e nominata dal Comitato d’onore, per il settore ricerca, la dott.ssa Matilde Leonardi, Direttore dell’Unità Operativa Complessa Neurologia, Salute Pubblica, Disabilità e del Coma Research Centre della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. Il riconoscimento è stato dato alla presenza delle massime autorità tra cui il dott. Aldo Carosi, Vicepresidente Vicario della Corte Costituzionale, Pref. Emanuela Garroni, ViceCapo di Gabinetto Vicario del Ministero degli Interni, Cons. Elena Lorenzini, Vicecapo di Gabinetto del Ministero Sviluppo Economico, Amb. Giorgio Marrapodi, Direttore Generale della Cooperazione al Ministero degli Esteri, Pref. Silvana Riccio, Segretario Generale del Ministero dell’Ambiente, il dott. Silvestro Scotti, Segr. Gen. Nazionale della FIMMG Federazione italiana medici di medicina generale, Avv. Carlo Sica, Avvocato Generale Aggiunto dello Stato e l’avv. Bernadette Veca, Direttore Generale del Ministero Infrastrutture e Trasporti.

“Sono molto onorata di essere stata nominata tra le 100 eccellenze italiane grazie al mio lavoro di medico e ricercatore,” dice la dott.ssa Matilde Leonardi,” questo riconoscimento è simbolico ma rappresenta per me un premio per gli anni di impegno che sul tema della disabilità e dell’impatto delle malattie neurologiche, in particolare i disordini della coscienza, ho portato e porto avanti. Non si raggiungono mete importanti da soli e quindi ringrazio il mio team di fantastici ricercatori dell’Istituto Neurologico Carlo Besta che, nonostante le difficoltà che oggi hanno i ricercatori in Italia, studia e lavora con eccellenza e porta avanti tutte le ricerche con me. Assieme ai miei genitori, ai miei figli e a tutti coloro che mi vogliono bene condivido la soddisfazione per questo momento, parte di un cammino come quello della ricerca in medicina che è difficile ma sempre, per me, appassionante poiché ha come obiettivo finale la cura delle persone”.

La dott.ssa Matilde Leonardi oltre ad essere Responsabile dell’Unità Operativa Complessa Neurologia, Salute Pubblica, Disabilità, dirige il Coma Research Centre della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. Dal 1991 ha lavorato presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità, OMS, a Ginevra ed è WHO expert on disability e direttore del Centro Collaboratore Italiano OMS-Research Branch Besta. Da 25 anni si occupa come ricercatore e come clinico di neurologia (in particolare cefalee e disordini di coscienza), disabilità, salute pubblica, invecchiamento, malattie croniche e lavoro, Classificazione ICF dell’OMS (International Classification of Functioning, Disability and Health), neuroriabilitazione e impatto delle malattie del cervello, politiche sociosanitarie in Italia e all’estero.
Sin dal 1994 ha lavorato con l’OMS per lo sviluppo e l’implementazione internazionale della Classificazione ICF dell’OMS. E’ coordinatrice di diversi progetti europei e partecipa come partner a progetti di ricerca nazionali ed internazionali; si interessa particolarmente ad aspetti traslazionali della ricerca scientifica.

Coordinatrice di progetti europei in FP6, FP7, Horizon2020 quali MHADIE, MURINET, COURAGE in EUROPE, PATHWAYS e partner in altri progetti come PARADISE, MARATONE ATHLOS, CHRODIS Plus, EMPOWER. Membro del Comitato Direttivo del Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica ove è anche docente a contratto di Neuropsichiatria, Salute Pubblica, Disabilità e Coordinatore scientifico del Corso di Perfezionamento in Disability Manager. Ha numerosi incarichi come esperta per Ministeri ed Organismi internazionali, in particolare su valutazione della disabilità in Paesi europei ed extraeuropei, sull’uso delle classificazioni OMS, sul diritto alla cura dei pazienti neurologici e sui diritti delle persone con disabilità e sullo sviluppo di politiche socio-sanitarie. Nominata dal Governo Italiano come Presidente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Nazionale Disabilità che ha prodotto il Primo Piano Azione Nazionale sulla Disabilità (2010-2013). E’ membro di società scientifiche nazionali ed internazionali, autrice di oltre 250 pubblicazioni scientifiche. Dal 2011 è Membro Corrispondente dell’Accademia Pontificia per la Vita.

Fonte: www.istituto-besta.it

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu