fbpx
Caricamento

Type to search

Medicina Monza e Brianza Notizie Locali Top

Brianza: inaugurata nuovissima TAC, tempi più brevi e meno radiazioni

Redazione 23 Gennaio 2019
Social

È già operativa la nuova TAC Toshiba Aquilion Prime SP, installata presso il reparto di Radiologia dell’ospedale di Desio che va a sostituire una precedente apparecchiatura.

Il nuovo tomografo computerizzato si affianca all’altra TAC funzionante 24 ore su 24 in radiologia di Pronto Soccorso a Desio, andando a consolidare la dotazione strumentale a disposizione dell’ospedale e del territorio.

Nell’ultimo anno sono state eseguite presso il PO di Desio complessivamente circa 18.800 esami TAC di cui il 52% sull’apparecchiatura sostituita, con tempi di attesa per l’esame TAC che si aggirano mediamente sui 30 giorni e quindi ampliamenti all’interno dei tempi di attesa obbligatori.

Si tratta di una TAC di ultima generazione a 160 strati dotata di un tubo radiogeno in grado di emettere un fascio continuo di raggi X con ricostruzione automatica delle immagini in un’unica rotazione di 360 gradi ad elevata velocità.

Questo permette una durata di esame molto breve, esplorazione rapida di ampie aree corporee e visualizzazione in tempo reale delle immagini, “Queste peculiari caratteristiche – sottolinea Rocco Corso, direttore della Struttura complessa di Radiologia Diagnostica per immagini – Interventistica della ASST di Monza – migliorano la nostra profondità di indagine e diagnosi”.

La nuova TAC è configurata con protocolli di acquisizione per i singoli distretti corporei utilizzando algoritmi di ricostruzione distinti in funzione del quesito diagnostico e della regione anatomica da esaminare (testa, collo, torace, addome, pelvi, apparato muscolo-scheletrico, tessuti molli) con specifica ottimizzazione per l’imaging oncologico e cardio-vascolare. Infatti l’apparecchiatura consente in campo cardiologico studi radiologici non invasivi quali cardio-TAC, coronaro-TC (visualizzazione e analisi morfologica delle arterie coronarie, alternativa alla coronarografia) e studio TAVI (pianificazione al posizionamento percutaneo delle valvole cardiache in alternativa alla chirurgia). Inoltre sono possibili esami con mezzo di contrasto quali le Angio-TAC (cerebrale e body) con imaging 3D, MIP (proiezione di massima intensità), Volume Rendering, Perfusione oltre ad esami speciali come la Colonscopia virtuale.

Grazie ad una serie di funzioni e di software di ricostruzione iterativa, la nuova TAC è in grado di ridurre al livello più basso possibile la dose di esposizione radiante al paziente (anche dell’80%) senza significativa degradazione della qualità dell’immagine; con impiego di ulteriori filtri aggiuntivi è utilizzabile con sicurezza anche sui bambini.

Il Direttore Generale, Mario Alparone, commenta così: “Si tratta di un investimento molto importante che testimonia l’attenzione che Regione Lombardia pone nei riguardi del continuo ammodernamento tecnologico delle aziende sanitarie. Questa innovativa TAC migliorerà ulteriormente i soddisfacenti tempi di attesa, che rappresenta uno dei principali obiettivi di mandato che Regione Lombardia ci ha chiesto di attenzionare. L’importante dotazione tecnologica oggi presente a Desio consente di effettuare percorsi di presa in carico completi realizzati con approcci multidisciplinari”.

“Il potenziamento del parco tecnologico rappresenta una delle sfide più importanti per Regione Lombardia che punta al miglioramento continuo e costante di strutture e macchinari per rendere ai cittadini un servizio rapido, efficiente e di qualità” – dichiara il Vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala.

“Il nuovo macchinario a Desio è un altro importante tassello per affiancare agli strumenti già esistenti nuove attrezzature all’avanguardia. Regione Lombardia sostiene questo rinnovamento – prosegue il vicepresidente Sala – per confermare di essere una vera eccellenza nel campo sanitario”. “L’eccellenza del nostro sistema sanitario si qualifica anche riconoscendo l’importanza dei presidi sanitari di comunità, come quello di Desio – sottolinea l’Assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera – che stiamo sostenendo in modo concreto attraverso la dotazione di strumenti di ultima generazione a beneficio dei professionisti (medici, infermieri, operatori) e dei cittadini. La valorizzazione del capitale umano e una costante vocazione all’innovazione delle apparecchiature e dei servizi sono i pilastri del welfare lombardo e ne determinano la forza. La diagnostica di precisione è una parte determinante per il percorso di “presa in carico” della persona, che rappresenta il cuore dell’evoluzione della sanità in Lombardia”.

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia

Fonte: comunicato ASST Monza

Tags:

Potrebbe interessarti

Menu