fbpx
Caricamento

Type to search

Bergamo Brescia Como Comunicazioni Lecco Notizie Locali Lombardia Sondrio e Valtellina Top

Protezione Civile: allerta idrogeologica da stasera su Alpi e Prealpi lombarde

Redazione 3 Aprile 2019
Social

Rischio idrogeologico su fascia alpina e prealpina e venti forti sopra i 700 metri dalla prossima notte e per tutto giovedì. Il picco delle precipitazioni nella mattinata di domani.

AGGIORNAMENTO RISCHIO VALANGHE IN FONDO ALL’ARTICOLO

Una ampia struttura depressionaria favorisce un flusso umido in quota via via più instabile sulla Lombardia, i cui effetti più acuti si verificheranno a partire dalla notte di domani giovedì 04/04 e dureranno per tutta la giornata.

Dalla mattina di venerdì 05/04 graduale attenuazione ed esaurimento degli eventi perturbati. Le precipitazioni, deboli diffuse già nelle ore pomeridiane di oggi 03/04 sulla parte alpina e prealpina, andranno ad intensificarsi nella serata di oggi a partire dalle Prealpi varesine e Valchiavenna, quindi nel corso della notte di domani, giovedì 04/04, si diffonderanno a tutta la regione con intensità debole in pianura, moderata sulla fascia alpina e prealpina.

Nel corso della mattinata di domani 04/04, precipitazioni in ulteriore intensificazione su Alpi e Prealpi, pianura centro-occidentale e Appennino, mentre nel corso del pomeriggio rimarranno moderate insistenti su tutto l’arco alpino e prealpino, da deboli a moderate in pianura. In serata precipitazioni in attenuazione ed esaurimento sulla parta occidentale della pianura e della fascia prealpina, persistenti altrove e più intense sulla fascia alpina e prealpina centro orientale.

La quota neve sarà generalmente attorno a 1300-1500 metri, tuttavia in concomitanza con l’intensificazione delle precipitazioni il limite neve potrà scendere attorno a circa 1000 metri o al più localmente poco sotto, con accumuli massimi non oltre 15-20 cm nella fascia compresa tra 1000 e 1200 metri.

Nella notte di venerdì 05/04, precipitazioni deboli a interessare Alta Valtellina, Prealpi orientali e la pianura orientale, quindi in esaurimento ovunque dal mattino.

Le precipitazioni, tra mattinata e pomeriggio, potranno rivestire anche carattere di rovescio e locali temporali sulla parte prealpina e di pianura, sebbene la probabilità di temporali forti rimanga bassa.

Contestualmente alla fase perturbata, i venti andranno incontro a graduale intensificazione sulla fascia prealpina occidentale sin dalla serata di oggi, con valori da moderati a forti a quote a partire da 700 metri, quindi si diffonderanno a tutta la fascia prealpina e all’Appennino nel corso della notte e della mattinata di domani. In pianura i venti saranno moderati, possibili localmente forti sulla parte centro orientali e sulla parte di bassa pianura occidentale nella prima parte della giornata.


Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Rischio idrogeologico e vento forte
Rischio idrogeologico e vento forte

Rischio Valanghe

Una depressione presente sull’Europa centro-occidentale, associata a correnti molto umide e perturbate, determinerà un marcato peggioramento delle condizioni meteorologiche fino al pomeriggio-sera di domani, giovedì 04/04. Dal pomeriggio-sera di oggi 03/04, precipitazioni diffuse in intensificazione. Limite delle nevicate oscillante tra 1500 e 1700 metri. Mediamente attesi oltre i 2000 metri: 40- 60 cm di neve fresca sulla Valchiavenna, 30-50 cm su Retiche centrali, Orobie e Prealpi, 15-30 cm su Alta Valtellina e Adamello. Intensificazione dei venti dalla serata da Sud. Per la giornata di domani 04/04, cielo coperto ovunque con precipitazioni estese, localmente abbondanti nella notte e al mattino, in attenuazione dal pomeriggio. Limite delle nevicate inizialmente intorno a 1500 metri in abbassamento, a fine giornata, a 1000-1200 metri. Sono attesi generalmente, oltre i 2000 metri, 80- 90 cm di neve fresca, localmente anche oltre 100 cm, sulla fascia orientale della regione previsti 60-80 cm di neve fresca. Attenuazione e rotazione da Nord dei venti dalla serata. Le intense precipitazioni saranno accompagnate da forti venti meridionali, i quali determineranno un forte incremento e sovraccarico dei diffusi ed instabili lastroni presenti su tutti i pendii a qualsiasi esposizione.

Rischio valanghe
Rischio valanghe

Quello che leggi ti è utile? Regala un like alla nostra pagina Facebook e iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre informato sulle novità in Lombardia e a Torino

Volete essere sempre informati? scaricate sul vostro telefono l’app di protezione civile Lombardia

Fonte: Protezione Civile – Regione Lombardia

Tags:
Menu